I bambini delle scuole scrivono messaggi e letterine agli anziani

CAVRIAGO. Un abbraccio virtuale fatto di letterine, bigliettini, addobbi, decori natalizi e dolci frasi. È quello che i bambini della scuola primaria di Cavriago hanno voluto dare agli anziani del paese in occasione delle festività. Le varie classi della Rodari e della De Amicis dell’istituto comprensivo Don Dossetti hanno risposto così all’invito della “Casa residenza anziani Asp Carlo Sartori” di far sentire il loro affetto agli ospiti della struttura, recapitando tanti pensierini in una apposita cassetta delle lettere allestita, per il mese di dicembre, fuori dalla casa protetta.

Ed ecco che un sacco pieno di doni e di lettere ricche di parole piene di amore e gentilezza è stato recapitato dai bambini e dalle maestre della De Amicis martedì mattina, in rappresentanza di tutta la scuola.


Per via delle norme anti Covid, i bambini non hanno potuto incontrare gli anziani, ma hanno trasmesso un messaggio di vicinanza agli ospiti che, poi, hanno potuto vedere quello che i piccoli alunni hanno realizzato per loro. Vestiti da aiutanti di Babbo Natale, con tanto di cappellino rosso e pon pon bianco, i bimbi hanno compiuto, soddisfatti, la loro “missione”: dedicare un po’ del loro tempo agli anziani. Gli operatori della struttura di Cavriago hanno ringraziato e consegnato, in cambio, alle maestre dei sacchettini pieni di biscotti. L’iniziativa rientra nel “Progetto faro” che vede coinvolte tutte le strutture Asp Sartori della Val d’Enza: per le feste tutte hanno messo delle cassette delle lettere rosse fuori dalle varie sedi. Chiunque può scrivere così agli anziani.

Lo stesso pomeriggio, un’altra classe della primaria di Cavriago – sempre in rappresentanza di tutta la scuola – ha poi portato dei doni analoghi agli anziani dell’altra struttura residenziale del paese, Villa Ilva.

Cristina Fabbri

© RIPRODUZIONE RISERVATA