Ben 116 incidenti nel corso dell’anno Più controlli anche per il Covid

VAL D’ENZA. «L’anno 2021 è stato ancora una volta caratterizzato in prevalenza dalla gestione dell’emergenza sanitaria, ma nonostante ciò si sono mantenuti gli obiettivi principali come la sicurezza urbana, maggiore presidio del territorio, sicurezza stradale, la tutela dell’ambiente e il contrasto agli abusi edilizi». Così il comandante Stefano Gulminelli, durante la presentazione del bilancio dell’attività del corpo unico di polizia locale della Val d’Enza, che opera nei Comuni del distretto.

«Sono stati 268 i servizi di controllo coordinati dalla questura di Reggio Emilia per il mancato rispetto della normativa posta a contrasto dell’epidemia da Covid-19 che hanno impegnato la polizia locale, sia nei giorni feriali che festivi – afferma il comandate –. La polizia locale è stata pure richiesta per le verifiche sul rispetto della normativa introdotta in merito al possesso del green pass: su 30 pubblici esercizi controllati si sono riscontrate 6 violazioni». Gli agenti della polizia (aiutati anche dai volontari Safety) nel 2021 hanno intensificato i controlli davanti alle scuole, non solo per la gestione istituzionale della viabilità, ma anche per compiere verifiche sul rispetto del distanziamento, sull’uso delle mascherine e a contrasto degli assembramenti.


Apposite pattuglie sono state predisposte per i controlli sul rispetto dei protocolli sanitari durante i mercati settimanali e in occasione di particolari ricorrenze (periodo di Ognissanti, festività natalizie eccetera).

Nel 2021 continua invece a rimanere alto il numero di incidenti stradali che hanno richiesto intervento immediato: ben 116, tra cui 37 con feriti e uno con esito mortale. In merito all’attività dedicata alla sicurezza stradale, con 823 servizi di vigilanza sul territorio, essa ha visto un numero elevato di provvedimenti: 15.684 punti patente sottratti, 15 sequestri per mancata copertura assicurativa, 14 ritiri della patente di guida, 11 contestazioni per uso del cellulare durante la guida.

«Nell’attività di polizia giudiziaria sono state 33 le comunicazioni di reato, di cui 3 per reati contro la persona; 37 le persone denunciate e 31 le attività delegate dall’autorità giudiziaria». La sala operativa durante il 2021 ha gestito 9160 interventi; mentre 1008 sono le persone che hanno avuto accesso allo sportello Front office.

Parole di apprezzamento per il lavoro svolto dagli agenti del corpo unico sono arrivate da Germano Artioli, sindaco di Campegine, che la la delega alla polizia locale in Unione.

Daniela Aliu

© RIPRODUZIONE RISERVATA