Coronavirus, in provincia 420 contagiati in un solo giorno: è record da inizio pandemia

Il picco più alto (411 casi in più) risale al 19 novembre 2020, un morto a Correggio

REGGIO EMILIA. In provincia di Reggio Emilia un incremento quotidiano di nuovi contagiati Covid non si era mai visto. Sono 420 i positivi rintracciati dall’Ausl alle 12, cifra che supera il record assoluto del 19 novembre del 2020 quando, nel pieno della seconda ondata, i casi in più erano stati 411.

Fra i nuovi pazienti Covid in provincia solo 133 sono riconducibili a focolai già noti mentre gli altri 287 sono stati classificati come sporadici, ovvero provengono da contagi o focolai fino a questo momento ancora non scoperti dall’Ausl.

La maggior parte di questi, 413, sono in isolamento domiciliare: schizza quindi a 3.788 il numero dei reggiani confinati in casa in attesa del tampone negativo. Sette invece i ricoverati nei reparti non di terapia intensiva (per un totale di 98 pazienti) mentre resta stabile a undici la cifra di posti letto occupati in Rianimazione.

Si registra, purtroppo, anche un decesso: il Covid ha ucciso un uomo di 90 anni residente a Correggio, si tratta della vittima numero 49 in quel Comune e la 1.349 in provincia dall’inizio della pandemia. Sempre Correggio, inoltre, resta il territorio con il più alto numero di casi quotidiani dopo il capoluogo: ben 36 i positivi di ieri. Seguono Guastalla (20 casi) e, a doppia cifra, Scandiano (16), Casalgrande (15), Bangolo e Boretto (13 l’uno), Albinea (11) e Poviglio (10).