Tenta il suicidio ingerendo un mix di farmaci, salvato dai carabinieri

L'allarme è scattato grazie a un collega preoccupato di non riuscire a mettersi in contatto con lui. Ricoverato in ospedale in gravi condizioni per l'uomo si è sciolta la prognosi qualche giorno fa

CASTELLARANO. Un uomo ha tentato il suicidio ingerendo un cocktail di farmaci ed è stato salvato dall’intervento tempestiva dei carabinieri di Castellarano.
 
Farmaci e altre sostanze tossiche, con questo mix, l’uomo ha cercato di togliersi la vita alla fine dello scorso novembre. Un amico e collega dell’uomo preoccupato perché non riusciva più a contattarlo, ha dato l’allarme ai carabinieri della stazione del paese.  
 
Immediate le verifiche eseguite dai militari che hanno fatto sospettare che qualcosa di grave sarebbe potuta accedere da lì a poco: motivo per cui una pattuglia della locale Stazione si è precipitata in casa dell’uomo. 
Non ottenendo risposta e preoccupati per la sua sorte, i carabinieri hanno forzato una finestra e, entrati in casa, hanno trovato il malcapitato riverso sul letto in condizioni disperate, ma ancora in vita. 
 
A fianco un biglietto scritto a mano per spiegare il motivo dell’insano gesto. L’uomo è stato rapidamente soccorso dai sanitari inviati dal 118. In attesa del loro arrivo gli uomini dell’Arma hanno cercato di mantenerlo vigile.
Soccorso e trasportato in ospedale l’uomo è stato ricoverato in prognosi riservata. Prognosi sciolta qualche giorno grazie al miglioramento delle sue condizioni di salute.