Appello con oltre 60 firme «Chiudere con il renzismo»

REGGIO EMILIA. Anche Cavallaro mette in campo la sua squadra: sindaci, amministratori e segretari di circolo Pd. «Lo sosteniamo perché crediamo nel Pd di Letta, un partito che torni forte e vincente, come quello che il segretario nazionale ha saputo schierare alle ultime amministrative, perno di un’alleanza larga. E sosteniamo insieme a lui segretario regionale Luigi Tosiani: crediamo che non ci debbano né possano essere ambiguità sulla posizione regionale e nazionale della Federazione Pd di Reggio. Crediamo che la sua idea di Pd “smart e riteniamo che Emanuele abbia la schiena dritta, dimostrata in anni in cui non ha mai mancato di coerenza, la libertà e l’indipendenza necessarie ad essere un segretario forte e autorevole. Riteniamo che sia giunto il momento di chiudere definitivamente la pagina del renzismo». Questo, in sintesi, l’appello firmato tra gli altri dai sindaci: Ilenia Malavasi (Correggio), Elena Carletti (Novellara), Alessandro Santachiara (Campagnola), Francesco Monica (Castelnovo Sotto), Renzo Bergamini (Gualtieri), Luigi Bellaria (Cadelbosco di Sopra) e Matteo Artoni (Vicesindaco di Guastalla), dai consiglieri regionali Andrea Costa e Roberta Mori) e dall’ex parlamentare Maino Marchi. Inoltre lo hanno firmato Paolo Dallasta (Capogruppo Pd Guastalla), Luca Bonacini (Capogruppo Pd Rubiera), Davide Beddini (Segretario Pd Rubiera), Matteo Panari (Assessore San Martino in Rio), Erik Sassi (Capogruppo Pd Unione “Pianura Reggiana”), Marco Moscardini (Segretario Pd Correggio), Marco Grassi (Segretario Pd Canossa), Alessandro Baracchi (Vicesindaco Novellara), Federico Massari (Vicesindaco Rubiera), Luca Parmiggiani (Segretario Pd Fabbrico), Simone Ruffini (Pd Castelnuovo Monti), Marco Barbieri e Pierluigi Saccardi. Seguono un'altra sessantina di amministratori e iscritti al Pd.

R.F.


© RIPRODUZIONE RISERVATA