Montecchio avrà le luminarie natalizie dopo la sostituzione della ditta fornitrice

Torelli: «Abbiamo trovato una soluzione rapida e adeguata. Nessun conflitto con la Pro loco, che anzi va ringraziata» 

MONTECCHIO. Niente luminarie natalizie? E invece dci saranno. Martedì scorso si è tenuto un incontro pubblico nel quale l’amministrazione comunale, i commercianti, le aziende del territorio e i cittadini ha affrontato il tema delle luminarie. Quest’anno la ditta che storicamente si occupava dell’installazione delle luci e del’albero di Natale a Montecchio non si è resa disponibile, così Comune e Pro loco hanno dovuto correre ai ripari per trovare una alternativa. E in breve è subentrata una nuova ditta del settore, che si occuperà appunto di riempire di luci natalizie le strade di Montecchio.

«Data la situazione creata, abbiamo rimesso nelle mani dell’amministrazione l’incarico di trovare un nuovo fornitore per le luci natalizie – afferma la Pro loco –. Come associazione ci siamo occupati negli ultimi anni di commissionare l’installazione delle luminarie nelle vie dello shopping di Montecchio, ci siamo sobbarcati mille difficoltà e contestazioni, ma lo abbiamo fatto per il bene della nostra città. Quest’anno, nonostante fossimo partiti per tempo, la ditta che storicamente si occupava dell’installazione delle luminarie e dell’albero si è resa irreperibile fino al momento in cui, per sopraggiunti motivi personali di colui che si occupava della gestione, abbiamo rimesso nelle mani dell’amministrazione l’incarico di trovare un nuovo fornitore».


«Ricordiamo che i membri della Pro loco sono tutti volontari che hanno un lavoro e una famiglia – proseguono dall’associazione – e che non possono occuparsi di queste questioni a tempo pieno. Pro loco di Montecchio si è comunque resa disponibile per aiutare nella gestione del nuovo fornitore che verrà incaricato per l’installazione. Mentre per quanto riguarda la tradizionale festa “Un natale da Favola”, vista l’incertezza sulle restrizioni sanitarie e la mancanza di disponibilità dei volontari, si è deciso di rimandare a tempi migliori», conclude la Pro loco.

Il sindaco Fausto Torelli è intervenuto per chiarire il disguido, creatosi anche a causa di voci e maldicenze infondate diffuse da persone evidentemente disinformate: «Non esiste nessuna contraddizione o conflittualità con la nostra Pro loco – ha precisato Torelli in un video postato sui social –. La Pro loco è un’associazione di straordinaria importanza, i volontari sono preziosi, persone su cui si può contare sempre. Il loro comandante Claudio è una persona che ha dato tanto per questo paese ed è sempre stato presente. C’è stato un problema per le luminarie, ma la buona volontà e la collaborazione di tutti ha portato a una rapida soluzione. Precisiamo che non esiste nessuna conflittualità in atto. Ringraziamo di cuore la Pro loco, i commercianti e vicesindaca Roberta Dieci per la soluzione rapida e adeguata che sono riusciti a trovare. Cerchiamo di non perderci, perché la collaborazione tra tutti noi è fondamentale per Montecchio». Anche i commercianti montecchiesi hanno fatto la loro parte collaborando con l’amministrazione per trovare una soluzione. «È stata una serata che ha dato ottimi risultati – ha commentato la vicesindaca Roberta Dieci in riferimento all’incontro pubblico –. Sono in arrivo le luminarie, che renderanno ancora più bello il paese. Ringraziamo per la collaborazione di tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA