Senso unico alternato da stamattina sul ponte tra Guastalla e Gualtieri

GUASTALLA. Senso unico alternato da oggi sul ponte sul Crostolo della Sp 62R Cispadana, tra Guastalla e Gualtieri. Si avviano infatti alla conclusione i lavori di ripristino delle strutture in cemento armato e degli apparecchi di appoggio in corso sul ponte. Si tratta di un complesso intervento di manutenzione straordinaria che la Provincia di Reggio ha avviato a fine settembre grazie a 380.000 euro stanziati dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Pur prevedendo anche il sollevamento e il riposizionamento delle singole travi, il Servizio Infrastrutture ha studiato una modalità di intervento che evitasse la chiusura al transito del ponte. Dalle 8.30 di oggi iniziano tuttavia degli interventi che richiedono, per comprensibili motivi di sicurezza, l’istituzione di un senso unico alternato h24 in aggiunta al limite di velocità a 30 orari, in vigore già da un mese. In questa ultima fase del cantiere saranno infatti rimossi e sostituiti i giunti stradali, verrà riparata la soletta in calcestruzzo armato e saranno realizzati nuovi scarichi, in grado di allontanare correttamente le acque provenienti dal piano viabile, così da allungare la vita utile delle travi e delle pile sottostanti. Tutte queste lavorazioni comportano l’asportazione e il successivo ripristino del conglomerato bituminoso della pavimentazione, rendendo dunque indispensabile la circolazione a senso unico alternato da oggi al termine di quest’ultima fase del cantiere, che dovrebbe concludersi entro il 23 dicembre.

La manutenzione del ponte sul Crostolo tra Guastalla e Gualtieri è uno dei tanti interventi che la Provincia – grazie ai finanziamenti finalmente concessi negli ultimi anni, dopo i pesantissimi tagli imposti a partire dalla Legge di stabilità 2015 (123,4 milioni in meno nell’ultimo quinquennio) – ha in programma di realizzare sulla Variante Cispadana. Il prossimo anno si interverrà, infatti, anche sul cavalcaferrovia poco più ad Ovest e, negli anni a seguire, sugli altri due ponti sulla Sp 42 e sul canale di bonifica.


Nel frattempo il Servizio Infrastrutture della Provincia sta progettando l’intervento, anche questo particolarmente complesso, per rimettere in sicurezza il ponte della Sp 35 a Lido Po di Guastalla, dove dal 16 novembre si viaggia a senso unico alternato per il degrado di una delle quattro travi che ha reso necessario circolare su una sola carreggiata. L’affidamento dei lavori è previsto a inizio anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA