Violenza sulle donne: la questura incontra gli studenti reggiani

Lo stand della polizia in piazza Prampolini

REGGIO EMILIA La polizia, in occasione della ricorrenza del 25 Novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ha organizzato alcuni incontri rivolti alla cittadinanza e in particolar modo alle donne e agli studenti.

Durante la mattinata di oggi, in piazza Prampolini, è presente un gazebo a indicare la presenza di funzionari e agenti di polizia, specializzati nel contrasto alla violenza di genere e operatori del Cipm, un centro attivo nel recupero dei soggetti maltrattanti, disponibili a fornire informazioni ai passanti sul fenomeno.

Verranno anche distribuiti opuscoli e l'edizione 2021 della   brochure “Questo non è amore”, realizzata anche quest’anno dal dipartimento della pubblica sicurezza – direzione centrale anticrimine nell’ambito della omonima campagna permanente della polizia.

La brochure contiene anche la presentazione di un progetto sperimentale della questura in tema di trattamento degli offenders.

Gli agenti hanno tenuto anche una “lezione all’aperto” rivolta a due classi del liceo “Matilde di Canossa”, alla presenza di alcuni insegnanti per una successiva divulgazione “a cascata” nelle altre classi dell’istituto.

Iniziativa analoga si è tenuta a cura di personale della divisione anticrimine della questura e della polizia stradale nella giornata di ieri nell’istituto di istruzione superiore “Bertrand Russell” di Guastalla.

Nel pomeriggio l’iniziativa si sposterà al centro commerciale "I Petali”, dalle ore 16.30 alle 19.