Brescello, molesta una ragazza in treno: denunciato per violenza sessuale

BRESCELLO  Si trovava a bordo del treno regionale che da Parma avrebbe dovuto condurla a Brescello quando si è imbattuta in un molestatore che dopo averla inizialmente toccata è andato ben oltre provando a baciarla sul collo e sulla bocca sino ad arrivare a palparle il sedere.

Per questi i fatti i carabinieri della stazione di Brescello, a cui la ragazza di 19 anni di Brescello ha formalizzato la denuncia, hanno denunciato un 20enne tunisino in Italia senza fissa dimora con l'accusa di violenza sessuale.

I fatti risalgono alla sera dell'11 novembre scorso. La vittima, una 19enne di Brescello, al termine di un pomeriggio trascorso a Parma alle 21 si è recata in stazione a Parma dove ha preso il treno regionale che doveva condurla a Brescello.

E' salita insieme a una conosente e si è seduta sui sedili posteriori venendo sin da subito toccata da un ragazzo straniero a lei sconosciuto che per due volte le strusciava la mano sulla gamba destra.

Spostatasi in altro sedile è stata raggiunta dallo sconosciuto che improvvisamente ha provato a baciarla sul collo e sulla bocca. La ragazza lo ha respinto con decisione ma il molestatore si è fatto sotto e le ha toccato le gambe e il sedere per poi darsi alla fuga e riuscendo a dileguarsi approfittando del fatto che il treno, nel frattempo, si era fermato alla stazione ferroviaria della frazione di Lentigione di Brescello.

La ragazza si è presentata ai carabinieri di Brescello formalizzando la denuncia. I carabinieri, grazie anche alle testimonianze di alcune persone presenti sul treno, ha individuato l'uomo ora indagato.

A carico del 20enne sono stati acquisiti indizi e la vittima lo ha riconosciuto dalle fotografie, facendo scattare la denuncia per violenza sessuale.