Urtata dal treno mentre cammina sui binari

Ferita una ragazza di 31 anni nei pressi della stazione di Codisotto: è stata trasportata con l’elisoccorso a Brescia

LUZZARA. Una donna di 31 anni, di origine indiana e residente Novi di Modena, è stata urtata dal treno regionale 90334, sulla linea ferroviaria Suzzara- Parma. Ferita, è stata trasportata in elisoccorso all’ospedale di Brescia in serie condizioni.

Il fatto si è verificato ieri sera intorno alle 19.15. Secondo una prima ricostruzione, la giovane donna poco prima sarebbe stata in compagnia di amici alla fermata di Codisotto. Poco prima dell’arrivo del treno, si è incamminata sulla massicciata. Secondo una prima ipotesi al vaglio dei carabinieri di Gualtieri intervenuti sul posto, perché stava cercando il suo telefonino.


Di certo, c’è che il treno, ricevuto il segnale verde, è ripartito, ma dopo circa 200 metri, all’altezza della parte posteriore del cimitero, ha urtato la 31enne e l’ha sbalzata ad alcuni metri di distanza.

Immediata la chiamata al 118 che ha fatto arrivare sul posto automedica e ambulanza. La donna è rimasta gravemente ferita a una gamba. Inoltre a causa dei numerosi traumi, dopo essere stata portata all’ospedale di Guastalla, i medici hanno allertato l’elisoccorso da Brescia che è atterrato nella piazzola del nosocomio guastallese per trasportare la 31enne all’ospedale civile di Brescia.

Le sue condizioni sono gravi, ma non sembrerebbe in pericolo di vita.

Il traffico ferroviario sulla linea Suzzara-Parma è stato interrotto. Molti treni sono stati soppressi e sostituti con bus Seta. Il treno regionale 90334 è ripartito dopo due ore. Solo poco dopo le 21, i viaggiatori che erano ancora sul treno, hanno potuto scendere alla stazione di Suzzara. Inevitabili i disagi alla circolazione.

I passaggi a livello di via Villa Inferiore e via Roncobonoldo a Suzzara sono rimasti chiusi per più di mezzora causando lunghe code, ma soprattutto provocando forti proteste da parte degli automobilisti.

M.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA