Il singolo “Un respiro” di Fabio Mora dei Rio dedicato ai malati di Sla

SOLIDARIETÀ

Il cantante dei Rio, Fabio Mora scrive una canzone per i malati di Sla e la dona all’associazione Aisla. Il cd sarà in vendita dall’8 dicembre e il ricavato servirà per acquistare presidi medici per i pazienti. Il nuovo singolo si intitola “Un respiro”. Il cd che dà vita al progetto “Un respiro per la Sla” sarà in vendita al prezzo di 5 euro con il fine di raccogliere fondi per l’associazione Aisla e l’Ambulatorio Sla condiviso neurologico e pneumologico dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio, dando speranza ai malati e sensibilizzando i sani.


Una canzone che eleva lo spirito attraverso la metafora del “soffione” che spinge il protagonista del testo in alto e lontano dalla pesantezza e dalla gabbia del corpo non più sano. Parole toccanti per come affrontano il tema della malattia ispirando speranza, al punto che parrebbero essere state scritte da qualcuno che conosce bene la patologia. È proprio Mora, voce dei Rio, a spiegare com’è nata l’idea. «Durante il lockdown ho pensato di dover fare qualcosa per il mondo della sanità, poi un giorno mi sono sottoposto a una visita specialistica di controllo per una patologia respiratoria di cui soffro da quando ero un ragazzino e parlando con la pneumologa Gloria Montanari è nata l’idea di sostenere l’ospedale dedicando una canzone ai malati di Sla. Fin da quando ero piccolo – aggiunge – so che cosa vuole dire avere carenza d’ossigeno e avere delle crisi respiratorie quindi mi sento vicino alle persone che non stanno bene».

Per comprare il cd, contattare Aisla al numero 331-4102040 oppure aisla.re@gmail.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA