Vandali al Città del Tricolore, imbrattata la statua in bronzo del fondatore della Reggiana

Il monumento intitolato a Severino Taddei si trova sotto la curva sud ed è stato realizzato coi fondi raccolti dal tifo organizzato

REGGIO EMILIA. Vandali in azione allo stadio Città del Tricolore, dove è stato imbrattato il basamento della statua in bronzo dedicata a Severino Taddei. Un oltraggio alla storia centenaria della Reggiana. Opera dello scultore-tifoso Alessandro Braglia, il monumento è stato inaugurato il 26 settembre dello scorso anno davanti alla curva sud. La statua, che omaggia il fondatore dell’Ac Reggiana, è stata realizzata con i soldi raccolti dai tifosi granata, in particolare dai gruppi organizzati “Vandelli” e “Teste Quadre”.

L'inaugurazione della statua di Severino Taddei


Nato a Reggio nel 1897, Taddei giocò nel Torino prima di tornare nella sua città natale dove, sopravvissuto alla Grande Guerra, diede seguito alla propria passione per il calcio contribuendo in maniera decisiva alla fondazione della Reggiana e all’adozione del colore granata. Con la Reggiana partecipò solo al campionato 1921-22 (sei presenze e un gol), per poi trasformarsi in dirigente, allenatore, massaggiatore e factotum di quella realtà che aveva contribuito a creare solo pochi anni prima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA