Contenuto riservato agli abbonati

Scandiano, fiamme sul tetto di una casa partite dalla canna fumaria.  Ferito un vigile del fuoco

È successo ieri verso le 18.30 in via delle Scuole a Pratissolo. Grande mobilitazione dei pompieri, la famiglia per ora resta fuori dall’alloggio

SCANDIANO. Paura ieri sera per un incendio di tetto in un’abitazione di via delle Scuole a Pratissolo di Scandiano. Le fiamme sono partite dalla canna fumaria. Il tetto dell’abitazione – in parte in legno e in parte in laterizio – ha preso fuoco verso le 18 ed è stato necessario chiedere aiuto ai vigili del fuoco che sono arrivati con molti mezzi: tre squadre da Reggio Emilia, una da Sassuolo e l’autoscala da Luzzara.

Le operazioni di minuto spegnimento delle fiamme e bonifica sono andate avanti molte ore, per avere la certezza di fermare le braci ed evitare che le fiamme potessero riprendere. È stato necessario scoperchiare la porzione di tetto interessato dal rogo: un lavoro impegnativo che dà la contezza anche del danno che purtroppo le fiamme hanno comportato.


Durante le operazioni di spegnimento un vigile del fuoco si è fatto male a un dito. Per lui è stato necessario fare arrivare un’ambulanza che lo ha trasferito al pronto soccorso dell’ospedale di Reggio Emilia per le cure del caso.

Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Scandiano, Matteo Nasciuti, che ha voluto personalmente sincerarsi della situazione portando la sua solidarietà alla famiglia coinvolta, formata da cinque persone. Sono dovute restare fuori casa, trovando in autonomia da parenti e amici una sistemazione provvisoria. Per fortuna, nessuno di loro si è fatto male. Sul posto per le necessità del caso anche i carabinieri della tenenza di Scandiano.

El.Pe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA