Un sondaggio per i progetti di piazza Carducci e il Delfino

L’amministrazione vuole consultare i cittadini sul rilancio del centro I due luoghi saranno candidati al bando regionale di rigenerazione urbana

RIO SALICETO. Piazza Carducci e il Centro Polivalente Delfino: queste le due strutture su cui il Comune di Rio Saliceto vuole puntare. E lo fa con due sondaggi – sul sito del Comune stesso – per consultare i cittadini e raccogliere consigli, pareri e impressioni sui progetti che porteranno a cambiamenti sostanziali i due luoghi simbolo.

Nel bando della rigenerazione urbana proposto dalla Regione Emilia-Romagna, il Comune candiderà il Delfino, il quale dovrà sempre più essere luogo di aggregazione sociale e rispondente alle esigenze di tutti i cittadini oltre a maggiore sicurezza strutturale ed efficientamento energetico. Uno spazio dedicato alla formazione lavoro per giovani o coloro che devono ricollocarsi sul mercato oppure vogliono semplicemente imparare un mestiere, ad un fab lab per persone con disabilità, ad ampi spazi per esercitare attività teatrali, musicali, scolastiche e culturali. Ma anche spazi in cui potrebbero essere collocati eventi di tipo commerciale tipo mercato coperto, tematico o mercatini, sale meeting per incontri aziendali e cucine con annessa sala ristoro o refezione. Anche piazza Carducci dovrà essere riqualificata e adeguata alle esigenze moderne per attività all’aperto, eventi di vario genere, rivitalizzazione degli esercizi commerciali di prossimità e luogo di relazioni sociali così come sta avvenendo nelle domeniche mattine ecologiche.


Per evitare assemblee pubbliche e assembramenti, in tempo di pandemia, il Comune ha preferito proporre una sorta di consultazione popolare: i cittadini troveranno tutte le informazioni sul sito o in formato cartaceo all’Urp. «È importante per noi il parere e il confronto con la popolazione perché le scelte che effettueremo cadranno su tutti noi e influiranno il nostro modo di vivere dei prossimi anni – spiega il sindaco, Lucio Malavasi –. Per questo chiediamo serietà nella compilazione, spirito propositivo e rispetto dei termini. Chiediamo soprattutto uno sforzo ai più giovani proprio perché saranno loro a beneficiare per maggior tempo di questi cambiamenti. Per tale motivo distribuiremo anche manualmente in formato cartaceo i questionari alla stazione dei pullman dove si ritrovano ogni mattina gli studenti che si recano nei propri istituti scolastici». «Rio Saliceto sta attraversando una fase di rilancio. Lo dimostrano le nascite, il forte incremento delle ristrutturazioni edili, il trend di nuova costruzione, la forte richiesta di alloggi in locazione e il buon momento delle industrie locali. Sulla salute sono previsti rafforzamenti dei poliambulatori e l’aumento dei servizi in collaborazione con l’Ausl. Con la realizzazione del nuovo Piano Urbanistico Generale potremmo dare una svolta in stile moderno, funzionale e rispettoso dell’ambiente» conclude.

M.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA