Chiara Zanni porta Scandiano alla Maratona di New York

Quest’anno gli italiani in gara erano soltanto 200 a causa delle restrizioni per il Covid. La reggiana vive da anni negli Stati Uniti

SCANDIANO. Dopo un anno di stop, causa pandemia, domenica si è corsa a New York la cinquantesima edizione della popolarissima maratona, nella quale è stato protagonista l’azzurro Eyob Faniel, 28 anni, nato ad Asmara (in Eritrea) e cresciuto a Bassano, arrivato terzo 24 anni dopo l’ultima volta per un italiano, Stefano Baldini.

Alla manifestazione hanno partecipato meno nostri connazionali del solito (appena 200), a causa delle restrizioni legate alla pandemia. Tra loro c’era la scandianese Chiara Zanni, che da molti anni si è trasferita negli Stati Uniti (ora è a Washington con la sua famiglia) anche se puntualmente torna dalle nostre partiti.


Chiara ha corso la maratona in 4 ore e 40 minuti. Un ottimo tempo per una non professionista, che non ha mai partecipato a una corsa di questo tipo. «Sono una sportiva, gioco a tennis ed amo la montagna, ma non ho mai fatto una maratona prima. Mi sono preparata un mesetto prima della gara e sono molto soddisfatta per essere giunta al termine. È un’emozione difficile da descrivere. Sono stata incoraggiata dai mie familiari e lungo le strade a New York c’era qualche amico a fare il tifo per me».

Chiara Zanni si era cimentata con l’atletica nelle fila della Polisportiva di Arceto quando era ragazza, «con il professor Rossi», e al liceo « incoraggiata dalle mitiche professoresse Pulcini e Spagnoli».

Come tanti altri sportivi, nel corso del tempo la scandianese ha maturato il desiderio di misurarsi con la gara più impegnativa e ricca di fascino di tutte. «Farlo a New York, dopo la chiusura causa pandemia, è stata una sensazione davvero bella».

La maratona di New York è stata vinta dalla kenyana Peres Jepchirchir,mentre un altro keniano, Albert Korir, ha trionfato tra gli uomini.

Alla cinquantesima edizione hanno partecipato in più di 33mila persone, quasi tutti americani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA