Ottimo sesto posto per il panettone di Davide Fantuzzi alla Coppa del mondo

I famigliari, titolari del forno di Aiola: «Sei l’orgoglio di tutti noi Traguardo faticoso ma ricco di soddisfazioni ed emozioni»

MONTECCHIO. Sesto posto per il montecchiese Davide Fantuzzi, nella categoria cioccolato, al Panettone World Cup, la Coppa del mondo del panettone che si è svolta ieri a Lugano, in Svizzera.

«Arrivare sesti alla Coppa del mondo del panettone non è da tutti – commentano i famigliari, titolari del panificio di Villa Aiola –. Un traguardo faticoso ma ricco di soddisfazioni e soprattutto emozioni. Bravissimo Davide, sei l’orgoglio di tutti noi. Avanti tutta sempre a testa alta, con la voglia di crescere e non mollare mai».


Davide, classe 1979, è “figlio d’arte” e rappresenta la terza generazione di fornai della famiglia Fantuzzi. Fin da giovane ha coltivato la passione del nonno e del padre lavorando nel panificio di famiglia. Il nonno iniziò l’attività prima della seconda guerra mondiale. Nel 1959 il panificio si trasferì nella sede attuale,a Villa Aiola. Oggi l’azienda di famiglia è gestita da due dei nove figli del fondatore, Cesare e Giovanni, assieme a Davide, figlio di Cesare.

Davide, sempre aggiornato in ambito di lievitati, si è sempre messo in gioco con creatività e dedizione; rappresenta la parte innovativa del panificio. Dopo il diploma in biochimica, nel 2005 è entrato a far parte del Richemont club Italia, dove ha avuto l’occasione di conoscere molti professionisti, tra cui il suo maestro Beniamino Bazzoli, che lo ha seguito fin dai primi passi nel mondo dei grandi lievitati.

Ieri Davide Fantuzzi ha gareggiato a Lugano assieme ai finalisti del campionato mondiale, proponendo il suo panettone nella categoria cioccolato: un panettone fatto di un impasto scuro con cioccolato sciolto e, all’interno, gocce di cioccolato fondente svizzero. Al terminne della valutazione da parte della giuria internazionale, Davide ha ottenuto un ottimo sesto posto. Per lui il risultato è motivo di grande soddisfazione, dal momento che ha gareggiato in finale assieme ai migliori pasticcieri del mondo. Soddisfazione condivisa dai famigliari e anche dagli amici montecchiesi, dal momento che Davide ha portato una specialità montecchiese alla Coppa del mondo.

Da.Al.

© RIPRODUZIONE RISERVATA