Dal 15 novembre ritorna l’obbligo di pneumatici da neve o catene a bordo

CASTELNOVO MONTI. Torna l’obbligo degli pneumatici da neve o catene a bordo sulle strade provinciali del medio e alto Appennino. La Provincia infatti ha emesso anche quest’anno un’ordinanza che prescrive, a partire dal 15 novembre e fino al 15 aprile prossimo, l’obbligo per tutti i veicoli di essere muniti di pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o ghiaccio o di avere a bordo sistemi antisdrucciolevoli. Le strade provinciali interessate dal provvedimento sono la Sp 513R di Val d’Enza, dalla rotatoria con via di Vittorio in Comune di San Polo al centro abitato di Castelnovo Monti; la variante di Ponterosso, tra le rotatorie sulla statale 63 in località Croce e in via Micheli a Castelnovo Monti; la Sp 103 Teleferica-Selvanizza, dall’incrocio con la Sp 15 a Ponte Enza; la Sp 102 Ramiseto-Lago Calamone, dall’incrocio con la Sp 15 a fine strada; la Sp 99 Case Bagatti-Febbio-Peschiera, dall’incrocio con la Sp 9 alle piste Rescadore e fino a Peschiera di Febbio; la Sp 58 Passo Cerreto-Lago, dall’incrocio con la statale 63 all’inizio del centro abitato di Cerreto Laghi; la Sp 18 Busana-Ligonchio-Passo Pradarena, dall’incrocio con la Sp 91 a Ponte Rossendola fino al Passo Pradarena. L’obbligo riguarda invece solo i mezzi pesanti (con massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate) sui seguenti tratti di strade provinciali: la Sp 37 Albinea-Pratissolo-Chiozza, dal centro abitato di Albinea alla rotatoria di Pratissolo di Scandiano; la Sp 7 Pratissolo-Felina, dalla rotatoria di Pratissolo di Scandiano al centro abitato di Viano; la Sp 486R di Montefiorino, dalla rotatoria in località Tressano di Castellarano al ponte sul torrente Dolo; la variante di Puianello nel tratto tra la rotatoria con la Sp 21 e quella con la statale 63; la Sp 63 Albinea-Casina, dal centro abitato di Albinea fino all’incrocio per Viano. «Il provvedimento – spiega la Provincia – mira a evitare che i mezzi in difficoltà a causa di condizioni avverse possano bloccare la circolazione rendendo anche difficoltoso, se non impossibile, lo svolgimento dei servizi di emergenza, pubblica utilità e sgombero neve. L’obbligo avrà validità anche oltre il periodo previsto in concomitanza con il verificarsi di precipitazioni nevose o ghiaccio. In base alla Direttiva 1580 -2013 del ministero delle Infrastrutture e trasporti sulla circolazione stradale in inverno e in caso di emergenza neve, dal 15 novembre al 15 aprile i ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA