Vampirizza l'energia elettrica del condominio, denunciato un 54enne

L'allaccio abusivo è stato scoperto durante un controllo del proprietario con un tecnico e accertato poi dai carabinieri

SCANDIANO. Furto aggravato e continuato di energia elettrica è l’accusa mossa dai carabinieri di Scandiano a un 54enne che ha rubato energia elettrica da un condominio. La società di energia elettrica che gli forniva il servizio lo aveva dapprima sospeso e poi cessato definitivamente per morosità. Ma lui grazie a un allaccio elettrico volante con il contattore condominiale è riuscito a ripristinare l’energia elettrica a casa, ovviamente a carico dei restanti condomini. 
 
Il furto è stato definitivamente smascherato l’altra sera quando militari della Tenenza di Scandiano, su input dell’operatore in servizio al 112, sono intervenuti presso il condominio del paese dove il proprietario dell’immobile aveva segnalato il furto di energia elettrica da parte di un condomino, allacciato abusivamente alla rete dei servizi comuni. 
 
Giunti sul posto i carabinieri scandianesi hanno preso contatti con il proprietario che insieme a un tecnico elettricista, che aveva incaricato per il controllo degli impianti elettrici, aveva trovato l’allaccio abusivo. 
La manomissione al quadro elettrico al piano terra del plesso condominiale è stata quindi accertata anche dai militari. Nello specifico due fili collegati all’interruttore salvavita relativo al contatore dei servizi comuni al condominio facevano arrivare la tensione elettrica al salvavita di un appartamento del condominio il cui contatore era disattivato. 
 
L’appartamento in questione è abitato dal 54enne e dal suo nucleo familiare. Sono ora in corso gli accertamenti finalizzati a ricostruire da quando l’allaccio abusivo era stato creato e quanta energia elettrica il 54enne abbia sottratto.