Vicini troppo rumorosi, lui li aggredisce e gli devasta casa: denunciato un 19enne

Il giovane se l'è presa con tre inquilini di un appartamento al piano di sopra della casa della nonna che sono finiti all'ospedale dopo essere stati picchiato con un bastone e pure a testate

CASALGRANDE. Aveva già invitato gli inquilini del piano di sopra di casa della nonna a far meno rumore. L’altra sera però non ha più tollerato e, in preda a un raptus di violenza, è andato dai vicini distruggendo letteralmente l’appartamento e colpendo con il manico di una scopa i tre occupanti, due uomini e una donna, che a fatica l’hanno immobilizzato chiamando i carabinieri. 
 
Per questi motivi i militari della stazione di Casalgrande con l’accusa di lesioni personali aggravate e danneggiamento hanno denunciato un 19enne reggiano. 
 
I tre vicini ricorsi alle cure mediche hanno riportato una prognosi tra i 4 e i 32 giorni. 
È successo l’altra sera in un condomini del comune di Casalgrande dove il 19enne si era recato per andare a far visita alla nonna. Secondo la ricostruzione dei carabinieri il giovane, mentre si trovava nell'abitazione della nonna, a causa dei rumori molesti provenienti dal piano di sopra, ha raggiunto l'abitazione sovrastante e suonato il campanello ottenendo l’apertura della porta. 
 
In evidente stato di alterazione, il giovane ha preso subito ad aggredire con calci, pugni e un manico di scopa i tre occupanti, distruggendo vari suppellettili (porte, finestre, arredi, specchi vetri e tutto quanto trovava davanti) fino a quando non è stato immobilizzato dai tre e preso in consegna poi dai carabinieri.
 
Lo stesso aggressore è dovuto ricorrere alle cure mediche avendo riportato ferite durante la furia devastatrice che l’ha visto prendere anche a testate tutto ciò che gli si parava davanti. I tre vicini della nonna, tutti residenti nell’appartamento devastato, sono stati medicati all'ospedale di Reggio Emilia. 
 
I due uomini ne sono usciti con 4 giorni di prognosi per contusioni varie mentre la donna con 30 giorni per la frattura di due dita della mano destra.