Novellara, cerca di strangolare la moglie dopo una lite: arrestato marito violento

La donna è riuscita a scappare e a rifugiarsi in un bar. Il marito era già stato denunciato per maltrattamenti

REGGIO EMILIA. I carabinieri hanno arrestato, in flagranza del reato di lesioni personali aggravate, un 41enne operaio agricolo di Novellara, nella Bassa reggiana. Secondo quanto accertato dai carabinieri della stazione di Novellara, supportati dai colleghi di Fabbrico, l’uomo poco dopo le 15.30 di sabato, al culmine di una lite scaturita per futili motivi con la moglie, una casalinga 40enne, l’ha afferrata per il collo nel tentativo di strangolarla.

La donna, riuscita a divincolarsi, è uscita di casa raggiungendo un bar dove ha contattato il 112 per chiedere aiuto. I carabinieri, intervenuti sul posto, dopo aver disposto il trasporto in ospedale della donna, trattenuta in osservazione, hanno rintracciato il marito, peraltro già denunciato in stato di libertà per maltrattattamenti nei confronti della coniuge, procedendo al suo arresto.