Colpito dalle lastre in ferro: grave un operaio

Infortunio sul lavoro in un magazzino di via Nova. Ferito un 56enne mentre stava manovrando la merce con un gru

NOVELLARA. Nuovo infortunio sul lavoro in provincia di Reggio Emilia. L’incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri in un’azienda di Novellara, dove un uomo di 56 anni si è ferito mentre lavorava nel magazzino.

L’operaio stava manovrando, con una gru guidata da un telecomando, delle lastre di ferro, del peso di 850 chilogrammi. Una manovra effettuata verso le 17, quasi a fine turno. Ma qualcosa deve essere andato storto, visto che l’uomo è stato colpito dai pesanti materiali, finendo a terra. L’impatto è stato assai violento e l’uomo nel cadere ha emesso un urlo lancinante.


In quel momento era da solo dentro al magazzino ma delle persone che si trovavano in un ufficio hanno sentito quell’urlo straziante.

Subito si sono diretti all’interno del deposito, trovando l’operaio a terra. Da lì è partita la telefonata al 118 per chiedere l’immediato invio di un’ambulanza.

I soccorsi sono giunti poco dopo e le condizioni del ferito sono subito parse gravi. Aveva riportato infatti traumi da probabile schiacciamento, sia alla testa che alle gambe. Il 56enne è stato trasportato all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio, dove è giunto in condizioni gravi. I medici hanno quindi avviato gli esami del caso per valutare meglio la situazione e l’entità delle ferite.

Sul luogo dell’infortunio sono giunti anche i carabinieri della stazione di Novellara e il personale del servizio prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro dell’Ausl.

Il magazzino in questione appartiene a una società che fa capo a Verona ed è situato nella zona artigianale di via Nova, dove ci sono diverse aziende. Secondo una prima ricostruzione non ci sono testimoni diretti dell’infortunio essendo l’operaio da solo in quel momento.

Lo spostamento del grande pacchetto di lastre stava avvenendo tramite un sistema elettrico, comandato dall’uomo tramite il telecomando a distanza. Bisognerà capire se l’impatto è avvenuto a causa di un momento di distrazione, di un guasto, di una perdita di controllo o altro. Ad occuparsi dei rilievi sarà quindi lo Spsal, che dovrà poi effettuare una relazione in merito.

L’incidente di ieri si aggiunge agli altri gravi infortuni che stanno tenendo banco anche sul piano politico e sindacale, con forte attenzione da parte anche delle istituzioni visti i continui richiami che non bastano però per azzerare la casistica dei ferimenti sul posto di lavoro.

E.L.T.

© RIPRODUZIONE RISERVATA