Costi, due riconferme in giunta. E Ferretti pensa alle quote rosa

Il sindaco rieletto a Casina Stefano Costi

In attesa dei consigli comunali di insediamento, fervono i lavori dopo le elezioni. A Casina restano Manfreda e Cineroli. A Ventasso la certezza è Costa vice

CASINA E VENTASSO. Sono già programmate le sedute di consiglio comunale in cui avverrà l’insediamento delle due nuove amministrazioni comunali di Casina e Ventasso. A Casina il consiglio di insediamento sarà giovedì sera, 21 ottobre, mentre a Ventasso l’appuntamento è per lunedì 25 ottobre alle 20, in municipio a Cervarezza.

A Casina, trattandosi di un’amministrazione confermata dal voto del 3 e 4 ottobre, ed essendo la seduta più vicina, le cose appaiono più avanti. Anzi, si può già tratteggiare con una certa sicurezza quella che sarà la nuova giunta guidata da Stefano Costi. Confermatissimi rientrano l’ex vice sindaco Maurizio Cineroli, così come l’ex assessore ai Lavori pubblici Tommaso Manfreda, premiati anche in termini di preferenze ricevute. Si vedrà se saranno confermate le deleghe detenute negli ultimi 5 anni, per Cineroli Attività produttive, Agricoltura, Turismo, Sicurezza, Promozione del territorio e per Manfreda Lavori pubblici, Ambiente, Protezione civile. Due saranno i nuovi ingressi, riservati alle “quote rosa” della lista che, grazie alle preferenze, sono risultate elette: sicuramente ci sarà Ilaria Cilloni, professionista molto conosciuta in paese, e donna che ha ottenuto il maggior numero di preferenze.


E a chiudere la giunta dovrebbe essere Sara Morani, anche lei conosciutissima, titolare della Gelateria Mia. Ma l’intenzione del sindaco Costi sembra essere quella di assegnare, come il regolamento gli consente di fare, una delega anche a ciascun consigliere eletto, per portare avanti il lavoro sulla base di una squadra allargata.

Sulla distribuzione delle deleghe quindi si dovranno attendere solo pochi giorni per conoscerle.

Filtrano ancora poche notizie invece sulla nuova giunta che sarà guidata da Enrico Ferretti, alla guida del Comune di Ventasso: qui il lavoro è più complesso perché si parte d’accapo con un risultato che è stato per molti versi sorprendente alle amministrative – la lista vincente che ha sopravanzato di pochi voti (13) quella di Paolo Bargiacchi, mentre l’ex sindaco Antonio Manari ha subito una bocciatura piuttosto sonora. Ma alcune cose sono già note, e di una certa importanza è il nome del vice sindaco: per accordi precedenti alle elezioni, e anche per equilibrio territoriale sarà Daniele Costa, di Ramiseto, imprenditore nel settore alimentare ora in pensione e presidente del Circolo Acli di Taviano.

Altra cosa pressoché sicura è che Ferretti dovrà avvalersi anche di almeno un assessore esterno: l’unica donna eletta infatti, Lara Orlandi, non basta a garantire l’equilibrio delle quote rosa richiesto dalla norma. Ci sarà quindi da attendere la seduta di Consiglio, che prevede tra i punti all’ordine del giorno altri step “obbligati” (più o meno come avverrà a Casina) ovvero la convalida degli eletti, il giuramento del sindaco, la costituzione dei gruppi consiliari e la designazione dei capigruppo, l’annuncio della giunta, la nomina delle commissioni elettorali e dei giudici popolari, l’elezione dei rappresentanti comunali per l’Unione Montana Appennino Reggiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA