Anche Arci a sostegno della manifestazione dopo l’assalto della Cgil

REGGIO EMILIA. «L’assalto alla sede della Cgil è un atto squadrista e fascista contro la nostra democrazia e del sindacato a cui abbiamo consegnato la tutta la nostra solidarietà. Per questo il prossimo sabato 16 ottobre (oggi, ndr) anche l’Arci sarà a Roma a manifestare». Daniele Catellani, presidente di Arci Reggio, interviene sui fatti del 9 ottobre a Roma e lancia l’invito a partecipare alla manifestazione “Mai più fascismi”, promossa dalle sigle sindacali.

Arci Reggio domenica ha partecipato al presidio locale davanti alle sede della Camera del lavoro in via Roma per ribadire la propria solidarietà e per chiedere tolleranza zero rispetto ad atti di violenza organizzati da associazioni fasciste, fondate su principi che sono stati ripudiati dalla nostra storia e dalla Costituzione.


Dopo i gravissimi fatti avvenuti a Roma sabato scorso, culminati nella devastazione della sede nazionale della Cgil, è in corso una mobilitazione unitaria da parte di Cgil, Cisl, Uil che porterà alla manifestazione di oggi a Roma. Ordini del giorno unitari – di solidarietà e rigetto verso quanto accaduto a Roma, fa sapere la Flai Cgil di Reggio Emilia – sono stati assunti all’Inalca, alla Fratelli Veroni fu Angelo, all’ Agricola Tre Valli, alla Natural Colors, alla Grandi Pastai e alla Parmareggio, mentre alla Grissin Bon è prevista nella giornata di oggi una fermata di cinque minuti per ogni turno lavorativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA