Reggio Emilia: ai domiciliari per droga, minaccia la donna che lo ospita e torna in carcere

I carabinieri hanno riportato alla Pulce uno spacciatore di 28 anni

Reggio Emilia. Uno spacciatore di droga di 28 anni, che si trovava ai domiciliari, è tornato in carcere perché ha minacciato la donna che lo ospitava.

Protagonista di questa vicenda un tunisino che il 25 agosto aveva ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari. Recentemente però il giovane ha minacciato con un coltello la donna che si era offerta di ospitarlo. Per questo il tribunale di Reggio, informato dai carabinieri, ha sostituito la misura dei domiciliari con la detenzione in carcere.