Landini torna a Roma e Reggio si mobilita

Sabato Maurizio Landini era a Reggio alla presentazione del libro sulle feste dell’Unità. Dopo l’assalto alla Cgil di Roma il segretario nazionale si è subito precipitato nella capitale mentre i suoi compagni reggiani si sono messi in presidio davanti alla sede di via Roma. Un presidio proseguito ieri mattina con l’arrivo di decine di militanti, delegati, politici e cittadini che hanno voluto offrire la propria solidarietà alla Camera del Lavoro condannando con fermezza l’assalto che ha portato poi all’arresto di 13 persone.