Vaccinazioni in farmacia Somministrate le prime undici dosi di Moderna

REGGIO EMILIA. «È un fatto storico che riconosce alla figura del farmacista un’importante professionalità che da anni veniva discussa ma che con la pandemia è diventata realtà: è già stato annunciato infatti dalla Regione che per la prossima imminente campagna vaccinale anti-influenzale sarà possibile ottenere la somministrazione del vaccino direttamente in farmacia». Così il presidente di Fcr, Andrea Capelli, commenta le primissime somministrazioni di vaccino anti-Covid avvenute in una farmacia reggiana.

Nella nostra provincia, sono in totale 28 le farmacie nelle quali è disponibile il servizio, fra le quali anche quelle targate Fcr: la Farmacia Centrale di Piazza Prampolini, la Ospedale H24 e la Farmacia Santa Croce in via Adua, al centro commerciale Le Vele.


La prima vaccinazione anti-Covid, ovviamente completamente gratuita, è stata somministrata nella farmacia Fcr dell’ospedale, aperta 24 ore su 24: in un solo giorno, sono state somministrate 11 dosi di Moderna a 11 pazienti, che faranno la seconda dose sempre nella stessa farmacia tra 28 giorni. Per l’occasione, oltre allo stesso Capelli e al sindaco, Luca Vecchi, erano presenti anche i tre direttori delle tre farmacie vaccinatrici, oltre al personale appositamente formato: tutti i farmacisti che hanno aderito hanno fatto un corso teorico (organizzato da Fcr per tutti, anche per i privati) e un corso pratico presso il centro vaccinale alle Fiere di Reggio nelle settimane scorse, affiancando i medici durante le vaccinazioni.

Si avvicina infatti il giorno di chiusura del centro vaccinale ospitato alle Fiere di Mancasale: oltre alla 28 farmacie che offrono il servizio nella nostra provincia, dal 19 ottobre a Reggio infatti ci si potrà vaccinare contro il Covid solo all’ex Spallanzani. La decisione è stata presa poiché, ogni giorno che passa, sono sempre meno i reggiani che prenotano il vaccino: attualmente risulta vaccinato con prima dose oltre il 92% della popolazione avente diritto (circa 440mila persone, dai 12 anni in su), mentre più dell’84% ha completato il ciclo vaccinale. Percentuale che comunque non pone fine alla campagna vaccinale, con l’obiettivo di avvicinare al vaccino sempre più persone. Fino al 19 ottobre, in ogni caso, le Fiere verranno usate anche per somministrare la terza dose, quella addizionale, ai pazienti immunocompromessi.

Quanto alle farmacie, il servizio di vaccinazione anticovid servirà a potenziare la campagna per il residuo della popolazione che ancora non si è vaccinata, ma anche per accellerare il ciclo di terza dose che sta cominciando ora. Si possono vaccinare in farmacia solo maggiorenni e solo persone senza rischi di complicazione (allergie, malattie croniche) In caso di dubbio, il consiglio resta quello di rivolgersi al proprio medico.

Queste sono le 28 farmacie reggiani in cui sarà possibile rivolgersi per il servizio gratuito di vaccinazione: a Cadelbosco Sopra la Farmacia Bertolani, a Canossa la Comunale Trinità e la Farmacia Delfini, a Castellarano la Comunale di Tressano, a Cavriago la San Terenziano, a Correggio la Facor srl, a Fabbrico la Davolio Marani, a Gualtieri la Farmacia dott. Adele Terzi, a Guastalla la Casari, la Operaia e la San Giacomo, a Poviglio la Santo Stefano, a Reggio oltre alle tre Fcr anche la Farmacia Forti e San Maurizio, a Rio Saliceto la Farmacia Saliceto, a Rubiera la San Biagio, a San Martino in Rio la Ascari, a Sant’Ilario la Febbranti, a Scandiano quella di Arceto e la Lazzaro Spallanzani, a Toano la Santa Teresa e la Mazzini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA