Alla scoperta delle bonifiche Successo per le escursioni

Boretto. La “Settimana della bonifica e dell’irrigazione” organizzata da Anbi si è conclusa con un bel successo di pubblico nelle due iniziative organizzate dall’Emilia Centrale sabato 2 e domenica 3.

L’Emilia Centrale ha organizzato al 50% insieme con la Bonifica Parmense (e con la collaborazione di Anbi Emilia-Romagna) un’apprezzata e partecipata escursione sabato scorso, dal titolo “Quant’è verde la mia Valle: esplorazioni ambientali nella Val d’Enza dei canali irrigui”, evento che ha visto i partecipanti procedere su un itinerario che andava dal partitore sul Canale d’Enza e galleria filtrante della Canalina di Bibbiano alla scoperta della Val d’Enza attraverso i racconti del geostorico Antonio Canovi, sino all’imbocco del Canale di Spelta e alla centrale di Guardasone dove ad attenderli cìera il personale della Bonifica Parmense, con la presidente Francesca Mantelli e il tecnico Corrado Dodi. Poi, dopo una pausa con un pranzo a base di prodotti locali, la conclusione della giornata presso l’azienda agricola Reverberi di Tortiano dove sono state loro illustrate le buone pratiche in filiera del Parmigiano-Reggiano. Domenica invece è stata la volta di “Impianti aperti”, con le consuete visite alle nobili “Cattedrali dell’Acqua” che hanno consentito ad appassionati e curiosi di accedere alle strutture di San Siro (e orto botanico), Mondine, Torrione, Museo di Boretto e alla Centrale idroelettrica di Castellarano dove l’ingegnere Ada Francesconi ha accolto i visitatori illustrando il progetto originale della realizzazione della centrale e ha spiegato loro dettagliatamente il funzionamento dell’intero impianto. Soddisfazione è stata espressa dai vertici consortili, il presidente Marcello Bonvicini e il direttore generale Domenico Turazza, per la positiva riuscita delle iniziative e l’apprezzamento del pubblico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA