ELEZIONI \ Ferretti vince a sorpresa a Ventasso. Riconfermati invece i sindaci di Casina, Castellarano e San Martino in Rio

REGGIO EMILIA  Tre conferme e un colpo di scena. Si conclude così la tornata elettorale per i quattro comuni della provincia di Reggio Emilia chiamati alle urne per il rinnovo del sindaco e dei consiglio comunali. Il Pd vede la conferma in due comuni, San Martino in rio e Castellarano, mentre perde a Ventasso e Casina dove la vittoria va a due civiche.

VENTASSO. Il maestro di sci e direttore della scuola sci di Cerreto Laghi, Enrico Ferretti, è il nuovo sindaco di Ventasso. Il comune della montagna reggiana ha scelto il già consigliere comunale e presidente della municipalità di Collagna, eletto con 976 voti, staccando di 13 voti Paolo Bargiacchi mentre il sindaco uscente Antonio Manari ha preso 511 voti. L'ANALISI -> Leggi qui

SAN MARTINO IN RIO. E' ancora Paolo Fuccio il sindaco di San Martino in Rio. Il primo cittadino uscente è stato confermato con il 46% delle preferenze.  Dietro Luca Villa, che era sostenuto da una lista appoggiata dal centrodestra, e Fabio Lusetti, di Rifondazione Comunista con la sua Progetto San Martino. Tra Villa e Fuccio c'è stato un significativo testa a testa, poichè lo stesso consigliere di opposizione ha raccolto molto consensi. L'ANALISI -> Leggi qui

CASINA. Nessun colpo di scena, come invece avenne 5 anni fa, a Casina. Il sindaco uscente Stefano Costi ha raccolto i frutti dei suoi primi cinque anni di mandato venendo eletto con il 62,28% pari a 1.473 voti. Nel 2016, lo ricordiamo, per un voto si andò al ballottaggio e solo al secondo turno Costi venne eletto sindaco, mandando a casa l'uscente Gian Franco Rinaldi. La giovane Anna Fornili, figlia dell'ex sindaco Carlo, sostenuta dal Pd, si è fermata  al 37,72% (892 voti). L'ANALISI -> Leggi qui

CASTELLARANO  Tutto come nelle previsioni a Castellarano, dove il giovane presidente della Provincia, Giorgio Zanni, è stato rieletto a capo del comune della zona ceramica che si conferma fortino del Partito Democratico ma dove l'affluenza segnata, il 55%, è stata la più bassa tra i quattro comuni andati al voto. L'ANALISI -> Leggi qui