Quattro Comuni cercano il nuovo sindaco. Urne aperte oggi e domani fino alle ore 15

Lotta a tre a Ventasso e San Martino in Rio, a Casina e Castellarano un solo sfidante per i sindaci uscenti

REGGIO EMILIA. Sono quattro i Comuni reggiani dove, oggi e domani, i cittadini saranno chiamati a votare per l’elezione del sindaco e per il rinnovo del consiglio comunale. In tutti e quattro – Casina, Castellarano, San Martino in Rio e Ventasso – i sindaci uscenti si presentano alla sfida, con l’obiettivo di poter svolgere il secondo mandato amministrativo.

CASINA


Due liste si confrontano per la guida di Casina. Un Comune che non è mai stato avaro di sorprese alle amministrative: basta dire che negli ultimi 50 anni sono stati soltanto due i sindaci che hanno governato per due mandati consecutivi: Franco Cristofori e Carlo Fornili. E anche nelle ultime amministrative, nel giugno 2016, c’era stato il colpo di scena del pareggio con l’esatto numero di voti tra il sindaco uscente Gianfranco Rinaldi e Stefano Costi, portando a un inedito ballottaggio che alla fine premiò quest’ultimo. Corsi e ricorsi storici, ad affrontarsi in questa tornata elettorale saranno lo stesso Stefano Costi, e la figlia di Carlo Fornili, Anna.

CASTELLARANO

Anche il Comune che esprime il presidente della Provincia, Castellarano, è chiamato al voto. A sfidare il sindaco uscente Giorgio Zanni è il consigliere di opposizione Fabio Ruini, iscritto a Fratelli d’Italia ed espressione dei partiti di centrodestra. Se c’è, infatti, una peculiarità che contraddistingue il voto a Castellarano, è che qui c’è l’unica lista che contiene simboli di partito: quella di Ruini appunto, con Fdi, Forza Italia e Lega. Giorgio Zanni si ripresenta a capo di “Castellarano Bene Comune”, una lista civica appoggiata dal centrosinistra, e porta al giudizio dell’elettorato i suoi primi cinque anni di mandato e anche, in un certo senso, il lavoro svolto quale rappresentante primo della Provincia di Reggio. Fabio Ruini arriva dagli scranni dell’opposizione, dopo un mandato passato come elemento più presente del centrodestra sui banchi consiliari.

SAN MARTINO IN RIO

È una sfida a tre quella per la poltrona di primo cittadino a San Martino in Rio. A contendere la riconferma al sindaco uscente Paolo Fuccio, ci sono gli attuali consiglieri di opposizione Fabio Lusetti e Luca Villa. Fuccio si presenta agli elettori con i risultati dei suoi cinque anni di mandato, sostenuto dal Pd e da una coalizione di centro-sinistra. È una lista di sinistra quella di Fabio Lusetti, che è sostenuto da Rifondazione Comunista, M5s, Sinistra Italiana, Socialisti e gli iscritti locali di Articolo 1. La terza lista, Alleanza civica per San Martino, guarda a centrodestra. Villa nasce come volontario nelle feste paesane ed educatore in parrocchia.

VENTASSO

Seconda volta alla prova delle elezioni amministrative per il più giovane Comune della provincia di Reggio, Ventasso, nato dalla fusione di Ligonchio, Collagna, Succiso e Busana. Il sindaco uscente Antonio Manari, sostenuto da una coalizione di centrosinistra, si presenta per la riconferma. A sfidarlo ci sono Paolo Bargiacchi, un amministratore storico della montagna reggiana già sindaco di Villa Minozzo, Baiso e Collagna, e capogruppo di minoranza uscente, ed Enrico Ferretti, direttore della scuola sci di Cerreto Laghi e artigiano, reduce da anni di impegno in consiglio comunale prima come consigliere allo sport e turismo nell’ultima giunta del Comune di Collagna poi come presidente della municipalità. Qui si vota anche per il rinnovo delle Municipalità.

COME E QUANDO

I seggi elettorali saranno aperti dalle 7 di questa mattina fino alle 23 e ancora domani, dalle ore 7 alle ore 15. L’eventuale voto di ballottaggio è previsto per le due giornate del 17 e 18 ottobre. Per votare è necessario avere la propria tessera elettorale e un documento: è consigliabile controllare che la propria tessera elettorale sia in buone condizioni e che contenga almeno uno spazio per timbri disponibile. Nel caso sia necessario richiedere un duplicato è possibile rivolgersi all’Ufficio elettorale del proprio Comune, che rimarrà aperto durante tutte le operazioni di voto. Per votare non è necessario il green pass.

Ogni candidato sindaco è abbinato a una lista: un voto alla lista equivale al voto per il candidato sindaco. È possibile esprimere il proprio voto tracciando una croce sul simbolo della lista o sul nome del candidato sindaco. È possibile indicare una o due preferenze per i candidati al consiglio comunale. Nel caso si esprimano due preferenze, esse dovranno obbligatoriamente andare ad un uomo e una donna.