ELEZIONI 2021 \ A Casina il sindaco Stefano Costi pronto al bis

La contesa è con la giovane Anna Fornili

Casina. Sono due le liste che si confrontano per la guida di Casina. Un Comune che non è mai stato avaro di sorprese alle elezioni amministrative: basta dire che negli ultimi 50 anni sono stati soltanto due i sindaci che hanno governato per due mandati consecutivi: Franco Cristofori e Carlo Fornili. E anche nelle ultime amministrative, nel giugno 2016, c’era stato il colpo di scena del pareggio con l’esatto numero di voti tra il sindaco uscente Gianfranco Rinaldi e Stefano Costi, portando a un inedito ballottaggio che alla fine premiò quest’ultimo. Corsi e ricorsi storici, ad affrontarsi in questa tornata elettorale saranno lo stesso Stefano Costi, e la figlia di Carlo Fornili, Anna.



In queste ultime settimane, dall’annuncio della candidatura di Anna Fornili arrivato all’inizio di settembre, si è svolta una campagna elettorale che è stata corretta, senza attacchi frontali, e che ha messo al centro alcuni temi di attualità e di sviluppo in prospettiva per il paese, quali la situazione del Casina Sport Village, che ha visto la piscina non aprire questa estate a seguito del fallimento Tecton, i principali cantieri in corso come la nuova piazza in via Marconi e l’ampliamento della piscina, la valorizzazione delle frazioni, del patrimonio immobiliare, la situazione dei campi fotovoltaici comunali e ovviamente anche la viabilità, quella comunale ma anche le priorità lungo la statale 63.

Le due liste che si fronteggiano sono entrambe composte da persone conosciute sul territorio comunale: da una parte il sindaco uscente Costi ha puntato a confermare alcuni dei componenti della giunta e del consiglio negli ultimi 5 anni (in particolare il vicesindaco Maurizio Cineroli, l’assessore Tommaso Manfreda e il consigliere Franco Guidetti), ha portato anche novità importanti, che segnano una provenienza politica molto variegata, più ampia di 5 anni fa, e con una forte componente femminile, per evitare il disguido che si creò con l’insediamento iniziale della sua giunta, di soli uomini, con conseguente necessità di introdurre una componente femminile attraverso un “bando” per la ricerca di due “assessore”, poi individuate in Grazia Filippi Ferro e Annalisa Violi.

Una candidata giovane, però con un bagaglio da ricco di esperienze, è la sfidante di Costi: Anna Fornili, 27 anni, architetto e insegnante, ha esperienze di studio all’estero e di lavoro sia sul territorio che in città, oltre ad esperienze di volontariato in Africa. Ha puntato ad una campagna elettorale che ha evidenziato l’appoggio di diverse personalità del centrosinistra. L’endorsement è arrivato tra gli altri dal sindaco di Reggio Luca Vecchi, dall’onorevole Graziano Delrio, dall’assessore regionale Alessio Mammi e diversi sindaci. In lista tanti giovani, ma anche “senior” oltre ai consiglieri uscenti Luca Zini e Barbara Incerti. La sfida appare piuttosto aperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA