Reggio Emilia, parte il piano anti smog. E da gennaio divieti più pesanti

Stop ai diesel Euro 4 la domenica, rilevazioni ogni due giorni. Finita l’emergenza sanitaria, fermi anche i diesel Euro 5 dopo tre sforamenti

REGGIO EMILIA. Quello che prende il via oggi sarà un piano anti smog in due fasi. Una, sostanzialmente identica alla scorsa stagione, in vigore fino al 31 dicembre. La seconda, più stringente, partirà invece da gennaio 2022 sempre che non venga prolungato ancora lo stato di emergenza sanitaria.

L’ordinanza dispone, già da oggi, il divieto di circolazione dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 18.30 e in tutte le domeniche per i veicoli a benzina Euro 0, Euro 1 e Euro 2, a benzina/metano e benzina/gpl Euro 0 e Euro 1, diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 e ciclomotori e motocicli Euro 0 e infine Euro 1.


Domenica si fermano anche i veicoli diesel Euro 4, così come nel caso in cui il bollettino emesso da Arpae dovesse attivare lo stato di emergenza (allerta smog): Arpae effettuerà le rilevazioni ogni lunedì, mercoledì e venerdì, facendo quindi scattare le limitazioni emergenziali – in caso di sforamento delle Pm10 per almeno tre giorni consecutivi – già dai giorni seguenti ovvero da martedì e da venerdì, e fino al rientro delle Pm10 nei limiti. Il divieto alla circolazione è sospeso solo nelle seguenti giornate: 1 novembre, 24 novembre (San Prospero), 8 dicembre, 24 dicembre e nelle domeniche del 31 ottobre, 19 e 26 dicembre 2021.

Ai divieti introdotti nel primo periodo dal 1 gennaio si aggiunge – salvo proroghe della crisi sanitaria Covid – lo stop alla circolazione anche per i veicoli diesel Euro 4.

In questo periodo, allo scattare dell’allerta smog per sforamento degli inquinanti, dovranno fermarsi anche i veicoli diesel Euro 5.

Alle limitazioni alla circolazione si aggiungono una serie di norme praticamente impossibili da verificare nonostante gli sforzi della polizia locale: i divieti che riguardano gli impianti di combustione. Qui, come di consueto, di dovrà fare affidamento solo sul senso di responsabilità dei cittadini.

Da oggi e fino al 30 aprile 2022 è vietato, su tutto il territorio comunale, l’utilizzo di biomasse legnose (legna, pellet, cippato e simili) per riscaldamento domestico nelle unità immobiliari dotate di riscaldamento multicombustibile, in presenza quindi di un impianto di riscaldamento alternativo. Il divieto riguarda i generatori di calore con classe di prestazione emissiva fino a 2 stelle comprese (e in caso di allerta fino a 3 stelle comprese) e i focolari aperti o che possono funzionare aperti. È inoltre obbligatorio mantenere il riscaldamento domestico fino a un massimo di 19 gradi con deroghe per scuole, ospedali, case di cura, sedi di attività sportive e 17 gradi nei luoghi che ospitano attività industriali e artigianali.

È inoltre vietata qualsiasi forma di combustione all’aperto (residui vegetali, falò, barbecue, fuochi d’artificio). Vietato inoltre lo spargimento di liquami zootecnici.

All’interno del tessuto urbano di Reggio Emilia è però consentita la circolazione senza divieti su alcuni assi di attraversamento: la via Emilia, direttrice Parma-Modena (via fratelli Cervi nel tratto compreso tra via Prati Vecchi e l’imbocco con viale Martiri Di Piazza Tien An Men, e la Tangenziale Nord); via Montagnani Marelli; la SS63 del Cerreto, direttrice Castelnovo Monti (via Bice Bertani Davoli, via Hiroshima, via Chopin, via Inghilterra, via Martiri della Bettola nel tratto compreso tra via Inghilterra e via Della Repubblica); la strada Statale 63 Bis (via Dei Gonzaga e via fratelli Manfredi, nel tratto compreso tra via dei Gonzaga e via XX Settembre); viale Città Di Cutro (svincoli di collegamento tra viale Città di Cutro e la SS 722); via XX Settembre; la Sp 3, direttrice Bagnolo-Casello A1 e stazione Av (viale dei Trattati di Roma, via Filangeri, via Città del Tricolore); direttrice Bagnolo-Tangenziale (via Gramsci, via Green , via Lincoln e via Morandi); via Paterlini (tratto compreso tra via Cisalpina e l’accesso al palazzo di Giustizia); Sp 467, direttrice Reggio Emilia-Scandiano (via Vertoiba, via dell’Aeronautica, via del Partigiano, via Martiri di Cervarolo nel tratto compreso tra via del Partigiano e via Fermi); via Del Chionso (nel tratto compreso tra via dell’Aeronautica e via Mozart); Sp 28-via Gorizia, la direttrice Cavriago: (via Teggi, via Gorizia nel tratto compreso da via Volta alla rotatoria dell’Acquedotto con via Inghilterra e via Chopin); Tangenziale Sud-Est, da via Inghilterra a via Pasteur, e via Bocconi (viale Fornaciari, viale Salvarani, viale Piacentini, viale Monsignor Cocconcelli, via Pasteur, via Bocconi).