La “Strada scolastica” torna in via Samarotto: scatta la caccia ai genitori volontari

Chiusura della via negli orari di ingresso e uscita da scuola. L’impegno può essere anche di un solo giorno al mese

REGGIO EMILIA. Riprende l’attività dell’agguerrito gruppo di genitori (ma anche nonni e zii) volontari adibiti alla chiusura di via Samarotto per il progetto Strada scolastica, che ogni anno prende vita grazie alla stretta collaborazione tra gli assessorati alla Mobilità e all’Istruzione, la scuola con la dirigente Elisabetta Fraracci, il mobility manager e le tante famiglie che danno la loro disponibilità.

Il tam tam sui vari canali, tra chat, riunioni di genitori e insegnanti, chiacchiere davanti ai cancelli della scuola, per l’arruolamento di nuovi volontari è iniziato fin dal primo giorno di lezione, e la chiamata è aperta. Il passaggio delle due quinte della scuola elementare “G.Carducci” del precedente anno scolastico, alla prima media – la maggior parte iscritti alla attigua “Leonardo Da Vinci” – sottopone a un momentaneo calo di inizio anno la lista dei volenterosi. L’appello quindi è buono per tutti, anche per i genitori delle medie. «In fondo siamo un unico istituto – sottolinea la maestra Maria Angela Corradini, storica e combattiva coordinatrice del progetto per la scuola –, fra l’altro siamo di fianco. La chiusura, disincentivando l’utilizzo dei veicoli, garantisce maggior sicurezza anche per i ragazzi delle medie. Occorre che tutti si impegnino».


In attesa che liste e turni di chiusura, sia per la mattina sia per il pomeriggio, si perfezionino è ancora, in parte, la polizia municipale a garantire la chiusura della strada. Ma sarà così ancora per pochissimi giorni. Alle transenne del pomeriggio già da ieri, mercoledì 29 settembre, hanno iniziato a turnarsi i genitori volontari. Lunedì cominceranno anche la mattina. Diventa dunque urgente rispondere quanto prima all’appello. Si cercano volontari disposti a collaborare anche per pochi mesi e anche solo un giorno al mese.

La chiusura della strada, con il posizionamento delle transenne all’inizio della via dalla parte di via Dante, avviene per quindici minuti la mattina – dalle 7,50 alle 8,05 – e il pomeriggio – dalle 16.15 alle 16.30 lunedì, martedì e giovedì e dalle 15.25 alle 15.40 mercoledì e venerdì. Per ordinanza comunale in questo lasso di tempo le auto non potranno transitare e dovranno attendere la riapertura anche le auto in sosta lungo la via. Questo per garantire l’ingresso e l’uscita in sicurezza ai bambini e alle famiglie che devono tenersi all’esterno dei cancelli sulla strada.

Il progetto ogni anno ottiene l’adesione di decine di genitori volontari che abbracciano con entusiasmo la “causa”. La strada scolastica di via Samarotto è stata, tra l’altro, presa a modello in diverse occasioni. Ha visto pure l’arrivo di troupe televisive, come quelle di Rai 1 per un servizio andato in onda a gennaio 2018 per Speciale Tg1. O meta di visite da parte di delegazioni straniere come quella del 2017 nell’ambito del programma europeo Civitas nel quale il Comune ha ospitato nove tecnici provenienti dai vari Paesi europei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA