Per rubare un cellulare minaccia il figlio della vittima con una catena, denunciato

Nei guai un uomo di 61 anni di Reggiolo che aveva con sé anche un bastone di legno

GUASTALLA. Tenta di rubare lo smartphone a una donna, ma viene bloccato e denunciato dai carabinieri di Guastalla, anche grazie all’intervento del figlio di lei. L’uomo aveva avvicinato la vittima con una scusa. L’intervento del figlio è stato provvidenziale. 
 
Ora l’uomo, un 61enne di Reggiolo dovrà rispondere di furto aggravato e minaccia, oltre al possesso di oggetti atti offendere. Ieri mattina il reggiolese è entrato nell’abitazione della vittima, una casalinga 57enne di Guastalla, e ha cercato di rubarle il telefono cellulare dopo averla distratta con alcune scuse. 
L’improvvisa reazione della donna ha richiamato l’attenzione del figlio, che si trovava nei pressi. Il ragazzo ha affrontato il ladro e avvisato i carabinieri.
 
Nel tentativo di guadagnarsi la fuga il 61enne non ha esitato a minacciarlo con una lunga catena in acciaio. Ma ugualmente non è riuscito ad allontanarsi fino a quando sul posto sono arrivati i carabinieri del Nucleo radiomobile di Guastalla che lo hanno bloccato, evitando così più gravi conseguenze. 
 
L’uomo, che oltre alla catena aveva con sé anche un bastone in legno, è stato fermato e accompagnato in caserma, ove al termine delle formalità di rito, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia. Quanto rinvenuto è stato posto sotto sequestro e il telefono restituito alla proprietaria.