Novellara, arrestato per furto di corrente elettrica

Il 47enne aveva fatto un collegamento per bypassare il contatore. Lo hanno scoperto i carabinieri che indagavano per spaccio

NOVELLARA. Aveva fatto collegare dei cavi a monte dell’impianto elettrico, bypassando così il contatore. In questo modo, poteva avere energia elettrica senza dover pagare. Ad accorgersi del trucco sono stati i  carabinieri della stazione di Novellara che lunedì 27 settembre di sono recati a casa dell’uomo, un 47enne di Novellara, nel corso di un’operazione finalizzata a prevenire il fenomeno dello spaccio di droga.

Davanti alle contestazioni, l’uomo non ha potuto negare il fatto, ammettendo che l’allaccio abusivo era stato eseguito non meno di otto mesi fa. In casa i militari hanno potuto accertare il perfetto funzionamento dell’intero impianto, compreso quello degli elettrodomestici, dimostrando così la sussistenza della flagranza del reato di furto.

La conferma della manomissione si è avuta anche da personale della società e-Distribuzione intervenuto sul posto per la messa in sicurezza dell’impianto e il ripristino dei collegamenti elettrici. Concluse tutte le verifiche, quindi, ai militari non è rimasto altro da fare che accompagnare in caserma il 47enne novellarese ove, al termine delle formalità di rito, è stato dichiarato in arresto per il reato di furto aggravato e trattenuto in attesa del rito direttissimo.