Rolo, botte tra padrone di casa e affittuario

Scattano le denunce per entrambi. La causa della lite i pagamenti arrestrati e sollecitati dal proprietario

ROLO. Due mesi di affitto arretrato. Sembra essere questa la causa di un acceso diverbio tra il padrone di casa e l’affittuario avvenuto a Rolo, i primi di agosto. Il proprietario di casa, un 50enne del paese, si è recato nella cantina dell’appartamento ceduto in locazione e ha incontrato l’affittuario, un 45enne modenese anche lui ora domiciliato a Rolo. L’occasione è buona per sollecitare il pagamento di un paio di mesi di affitto arretrato, ma la cosa, in breve tempo, degenera. I due iniziano a litigare fino ad arrivare alle mani tanto che il primo viene colpito alla tempia da un pugno, otterrà poi una prognosi di 2 giorni, e l’altro rimane con il naso fratturato a causa di una testata. Per lui sono stati refertati 15 giorni di prognosi.

Sul posto, allertati dai vicini, giunge una pattuglia della stazione della vicina Novellara alla quale tocca calmare gli animi e raccogliere i primi elementi per ricostruire l’accaduto. Nei giorni successivi i due, con in mano i rispettivi referti, si presentato ai carabinieri di Fabbrico dove formalizzano le querele.

Conclusi tutti gli accertamenti e raccolte le testimonianze, i militari hanno provveduto a segnalare la vicenda alla procura della Repubblica di Reggio Emilia, dinanzi alla quale ora i due dovranno rendere conto dei rispettivi comportamenti.