Cersaie, il 10% degli espositori è reggiano

Massiccia presenza delle aziende di Reggio e provincia all’appuntamento mondiale dedicato a ceramica e arredobagno 

REGGIO EMILIA. Sono 55 le aziende reggiane che partecipano al Cersaie (la fiera per la ceramica, l’arredobagno, l’architettura e il design che inizia oggi a Bologna), di cui 49 nel settore ceramico. Quasi il 10% degli espositori della fiera.

Numeri importanti, che fanno il paio con l’importanza dell’evento fieristico, in grado da sempre di attrarre migliaia di visitatori da ogni parte del mondo.


La 38esima edizione si apre oggi (inaugurazione ufficiale ore 11 all’Europauditorium del Palazzo dei Congressi) e durerà fino al 1° ottobre.

Il Salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredobagno occupa integralmente, in questa edizione, i 15 padiglioni del quartiere fieristico di BolognaFiere, dove sono presenti 623 espositori, il 38% dei quali esteri, provenienti da 28 nazioni. Una significativa partecipazione di espositori che conferma l’interesse per l’evento mondiale che si tiene a Bologna.

Ricchissimo il programma. Taglio del nastro oggi alle 11 in piazza della Costituzione, a cui seguirà l’incontro “Sostenibilità, transizione energetica e competizione internazionale per il nostro Made in Italy”, con la partecipazione del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, del presidente di Unicredit Pier Carlo Padoan e del presidente di Confindustria Ceramica Giovanni Savorani.

Alle 14.30, nel Padiglione 18, è prevista l’inaugurazione del “Contract Hall e Archincont(r)act”: un nuovo spazio dedicato al networking tra il mondo della produzione, quello del progetto e la committenza nell’ambito del Real Estate e del Contract, con un’area dedicata alle startup.

A partire dalle 18.30 a Palazzo Re Enzo, in piazza del Nettuno a Bologna, si terrà la conferenza stampa internazionale Ceramics of Italy. L’evento, realizzato in collaborazione con Agenzia Ice, rappresenta il tradizionale incontro con i media e i giornalisti di tutto il mondo per illustrare l’andamento attuale e le prospettive future del settore ceramico.

Nel Padiglione 18, nell’ambito di “Costruire, abitare, pensare”, sarà visitabile da domani la prima mostra dedicata ai progetti del gruppo di giovani architetti coinvolti da Renzo Piano nel progetto G124, dal nome dello studio del senatore a vita a Palazzo Giustiniani. L’esposizione presenta una selezione dei progetti realizzati dal 2014 con un focus su quelli ora in via di realizzazione a Modena, Padova e Palermo.

L’inaugurazione è domani alle 10; seguirà una conferenza dedicata a G124 al Palazzo dei Congressi, dal titolo “La bellezza salverà il mondo e lo salverà una persona alla volta. Una persona alla volta, ma lo salverà. L’esperienza del G124 Renzo Piano-Il rammendo delle periferie”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA