Sorpreso a spacciare a minori in un parco vicino a scuola, denunciato un 19enne

I carabinieri notano il comportamento sospetto del giovane arrivato in bici e di alcuni ragazzino che lo aspettavano

CORREGGIO. Notato in sella a una bicicletta giungere ai giardini pubblici e dirigersi verso tre minorenni, un 19enne è stato raggiunto e fermato dai carabinieri della stazione di Correggio hai quali, durante le procedure di identificazione, non ha saputo nascondere gli evidenti segnali di preoccupazione. 
 
Una condotta sospetta che ha indotto i militari ad approfondire i controlli. All’interno del borsello tenuto a tracolla dal giovane è stata trovata una decina di grammi di hascisc suddivisa in sei dosi pronte allo spaccio. 
 
Per questo motivo è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e la droga è stata sequestrata. Nessuna particolare attività investigativa di natura tecnica si è resa necessaria (contrariamente a quanto di solito accade per contrastare lo spaccio di stupefacenti), in quanto alla base dell’operazione vi sono state “semplici” constatazioni rilevate dai carabinieri correggesi nel corso dell’attività di controllo del territorio. 
 
Ai militari, infatti l’altra mattina, è apparsa sospetta la presenza di tre giovani minorenni fermi e in attesa nei giardini pubblici alle spalle di una scuola del paese, ma soprattutto l’arrivo di un altro giovane in bici che prima si è guardato intorno, non avvedendosi dei due carabinieri, e poi ha raggiunto i tre ragazzini continuando a guardarsi sospettosamente attorno. Accortosi poi dell’arrivo dei carabinieri ha cercato di allontanarsi in bici venendo raggiunto e fermato. 
 
Nel corso delle procedure di identificazione ai militari non è passato inosservato l’atteggiamento insofferente e preoccupato del giovane che quindi è stato perquisito con esito positivo: all’interno del borsello in suo possesso il giovane nascondeva sei dosi per un peso di oltre 10 grammi di hascisc.