Il paese oggi festeggia i 35 anni di direzione del maestro Pellicelli

Stasera il corpo bandistico Medesani in piazza San Marco. Al concerto celebrativo ospite d’onore il cantante Catellani

BORETTO. È una ricorrenza speciale, quella che si festeggia questa sera in occasione del concerto del complesso bandistico “Giovanni e Franco Medesani” di Boretto, in programma alle 21 in piazza San Marco. Con questa esibizione della banda si celebra infatti il 35esimo anno di direzione del maestro Luciano Pellicelli, in carica dal 1986.
 
La storia del corpo bandistico borettese (l’associazione più longeva del paese, nata ancora prima del Comune stesso) affonda le radici a metà del 19esimo secolo. 
 
Il 5 settembre 1855 fu fondata la Società filarmonica di Boretto. Dopo diversi passaggi, nel 1897 fu nominato maestro direttore e organista Giovanni Medesani di Monticelli d’Ongina (Piacenza) e per ben 30 anni, sotto la sua guida (che venne ereditata dal figlio Franco) la banda di Boretto raggiunse il culmine della sua notorietà. 
Nei tempi più moderni, dopo un periodo di crisi, nel 1971 venne rilanciata dal maestro Walter Tosi (al quale è anche intitolata la scuola di musica): sotto la sua direzione ebbe inizio una nuova era per il complesso bandistico che iniziò ad avere i primi successi in tutta la Regione.
 
Dopo 14 anni di attività, egli cedette il suo posto al suo allievo Luciano Pellicelli, che in questi 35 anni ha saputo, grazie alle proprie attitudini e al proprio carattere, plasmare un complesso dal repertorio vivace e frizzante, all’interno del quale coabitano 45 elementi di diverse fasce d’età e in continuo rinnovamento. Il repertorio spazia attraverso vari generi, dal sinfonico alle colonne sonore, dalle marcette al pop-rock, con diversi brani arrangiati dallo stesso Pellicelli che ha avuto il merito di far raggiungere alla banda, in questi anni, un alto livello musicale e organizzativo. 
 
La serata prevede l’esecuzione di diversi brani musicali, che per metà saranno suonati solo strumentalmente, mentre nella seconda parte ai musicisti si aggiungerà anche il cantante borettese Marcello Catellani, nelle vesti di ospite d’eccezione. L’accesso sarà riservato ai possessori di green pass. In caso di maltempo il concerto si terrà sotto il tendone del parco “Luciano Vecchi” di San Rocco. 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA