Fucilata contro un palo Enel Senza luce una zona del paese

Sul posto i tecnici dell’azienda elettrica. Un residente: «Grazie ai cacciatori che hanno sparato contro i pali. Messe al buio  decine di famiglie per ore»

MONTECCHIO. A causa di una fucilata contro un palo della luce, interi quartieri di Montecchio sono rimasti al buio. Il fatto è successo nella mattinata di alcuni giorni fa nella zona di strada per Calerno, all’altezza del distributore Eni di Montecchio, quando è stato avvistato un gruppo di cacciatori in mezzo ai campi. Una fucilata avrebbe colpito un palo dell’Enel, causando il black-out a svariate famiglie. Sul posto, dopo le chiamate dei cittadini rimasti senza luce, i tecnici Enel hanno lavorato per il ripristino della corrente elettrica.

Amareggiati i cittadini di Montecchio rimasti senza luce fino alle prime ore del pomeriggio. Uno di loro ha scritto sul gruppo Facebook “Sei di Montecchio se”: «Vorrei ringraziare i buontemponi (cacciatori) che ieri mattina si sono divertiti a sparare contro i pali della luce, probabilmente in un momento di frustrazione, mettendo al “buio” decine di famiglie per parecchie ore in tutta la zona strada Calerno-distributore Eni. Mio padre dalla stalla li ha visti scappare. Il palo della luce ha cominciato a fare “lampi”. Un grazie ai ragazzi dell’Enel che si sono prodigati per ripristinare il tutto nel minor tempo possibile».


Domenica 19 settembre in Emilia Romagna sarà aperta la caccia, con la preapertura ad alcune specie dall’1 al 16 settembre. La pressione venatoria in alcune aree della Val d’Enza rimane alta. Se da una parte i cacciatori muniti di licenza hanno il diritto di cacciare, dall’altra parte numerosi cittadini chiedono interventi e controlli per disciplinare l’attività venatoria.

Un altro residente della zona di strada per Calerno chiarisce alla Gazzetta: «Nella mia zona da anni si crea periodicamente una situazione anomala. Basta fare due passi e, già dalle prime ore del mattino, si può notare un’invasione di cacciatori che parcheggiano lungo i campi e sparano con le doppiette anche a due passi dai casolari. Controlli? Non ne ho mai visto uno».

Intanto, sull’accaduto, i tecnici dell’Enel (che ai cittadini hanno confermato il colpo da doppietta al centro del palo) hanno lavorato per ripristinare la corrente nel tardo pomeriggio.

Da.Al.

© RIPRODUZIONE RISERVATA