Si aggiudia l'asta su eBay per un iPad e paga 580 euro, ma era una truffa

Denunciata la responsabile identificata in una 34enne del Pescarese

SANT’ILARIO. Metteva all'asta smartphone su eBay, intascava i soldi e poi svaniva nel nulla. In questo modo una pescarese ha rimpinguato il suo conto corrente per l’inesistente vendita di IPad della Apple che poi non spediva. L'hanno scoperto i carabinieri della stazione di Sant’Ilario ai quali si è rivolta una ragazza rimasta truffata. La truffatrice, una 34enne di Montesilvano, con a carico precedenti, è stata denunciata. 
 
Per portare avanti la truffa la donna creava aste per la vendita di beni sul sito eBay facendosi pagare da chi si aggiudicava l'asta con un versamento sulla sua carta prepagata per poi sparire nel nulla. Una dei truffati, una 21enne di Sant’Ilario, si è rivolta ai carabinieri del paese denunciando la truffa: si era aggiudicata l'asta concernente l'acquisto di un IPad della Apple pagando il corrispettivo di 580 euro, senza ricevere quanto acquistato. 
 
I militari hanno avviato le indagini accertando che la carta prepagata era in uso alla 34enne pescarese così come l’utenza telefonica con cui via WhatsApp aveva poi intavolato i dettagli di pagamento e della millantata spedizione. 
I carabinieri di Sant'ilario, grazie anche alla collaborazione della società eBay, stanno proseguendo negli accertamenti per verificare se la titolare dell'account dell'asta truffa sia responsabile di analoghe truffe a danno di altri utenti.