Prende a schiaffi e spintona il collega, denunciato un artigiano 60enne

Prima lo accusa di non sapere svolgere il suo lavoro poi lo aggredisce. La vittima costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso

CORREGGIO. Botte tra colleghi di lavoro. È capitato di dovere intervenire anche per questo in questi ultimi giorni ai carabinieri reggiani. In particolare quelli della stazione di Correggio a cui si è rivolto l’operaio di un’azienda del paese preso a schiaffi e spintonato da un artigiano che lavora nella stessa ditta e che prima lo ha minacciato e offeso accusandolo di essere incapace di svolgere il suo lavoro e poi lo ha aggredito, facendolo sbattere con la gamba contro un macchinario. L’aggredito è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso di Correggio e ne è uscito con una prognosi di 5 giorni.
 
È stato così che un alterco tra colleghi di lavoro, come tanti si verificano quotidianamente in diverse realtà lavorative, ha visto questa volta un operaio andare oltre le parole: ma il suo comportamento non resterà impunito, dal momento che il collega aggredito, dopo essersi fatto medicare, ha deciso, giustamente, di rivolgersi ai carabinieri della stazione del paese.
 
Per questi fatti i militari correggesi, a conclusione delle indagini avviate a seguito della denuncia sporta dalla vittima, hanno deferito il collega manesco, un 60enne abitante nel reggiano, per lesioni personali. Della sua condotta dovrà rendere conto davanti al tribunale di Reggio Emilia.