Donne in gravidanza Due giornate alle Fiere dedicate ai vaccini

In occasione della “Giornata per la sicurezza delle cure” colloqui con ginecologi e ostetriche per chiarire i dubbi

REGGIO EMILIA. In occasione della “Giornata nazionale per la Sicurezza delle cure e della persona assistita”, dedicata quest’anno al tema “Cure materne e neonatali sicure. Agisci adesso per un parto sicuro e rispettoso”, nelle giornate di oggi e domani si terrà un Open Day vaccinale contro il Covid 19 per tutte le donne in gravidanza. Alle Fiere di Reggio (hub vaccinale cittadino) potranno vaccinarsi le future mamme con età gestazionale maggiore o uguale a 13 settimane (cioè dopo il primo trimestre). Le donne in gravidanza con età gestazionale inferiore a 13 settimane possono comunque, se lo desiderano, andare al punto vaccinale per un colloquio con ostetrica e ginecologo. Le sedute vaccinali, ad accesso diretto e senza prenotazione, si terranno oggi dalle 8 alle 15.30 e domani dalle 8 alle 14. Per l’occasione l’Ausl di Reggio ha realizzato un video che sarà utilizzato nei consultori, dalle ostetriche, dai ginecologi e dai pediatri e che sarà pubblicato sui canali social dell’azienda.

Inoltre questa sera, in contemporanea in tutta la regione, saranno illuminati di arancione edifici o spazi significativi. Nella nostra provincia saranno i ponti di Calatrava e la fontana di Piazza Martiri del 7 Luglio a Reggio, i municipi di Montecchio e Correggio, la fontana di Pietro Cascella a Guastalla, la statua di Spallanzani a Scandiano, il Teatro Bismantova a Castelnovo Monti.


Continua, inoltre, l’attività del camper vaccinale dell’Ausl, che domani sarà impegnato in Val d’Enza: dalle ore 9, il camper attrezzato con équipe vaccinale a bordo farà tappa alla Fiera di Bibbiano. In serata, alle ore 19.30, il camper sarà al Festival Musicale di Quattro Castella.

La proposta di vaccino è rivolta ai cittadini dai 12 anni compiuti in su e prevede la somministrazione della prima dose di Pfizer (vaccino indicato per tutte le età), dopo la quale si riceve via sms l’appuntamento per completare il ciclo vaccinale, oppure il monodose Johnson & Johnson (indicato dai 60 anni compiuti in su) dopo il quale si ha diritto a ottenere il Green pass. Non è necessaria alcuna prenotazione, basterà presentarsi con la tessera sanitaria e un documento di identità. I minori dovranno essere accompagnati da un genitore. L’attività vaccinale con il camper ha l’obiettivo di agevolare sul territorio l’accesso ai vaccini andando incontro alle esigenze delle persone con difficoltà negli spostamenti.