Minaccia l'ex e cerca di estorcerle soldi, arrestato un 41enne

Ha dato in escandescenza nel condominio dove i due vivono in appartamenti confinanti. All'arrivo dei carabinieri ha aggredito anche loro lanciandogli contro una bicicletta

GUASTALLA. Sono stati momenti altamente concitati quelli avvenuti questa notte in un condominio del comune di Guastalla, nella bassa reggiana, dove un uomo è andato in escandescenza nei confronti dell'ex compagna. Dopo l’intervento dei carabinieri del nucleo radiomobile di Guastalla è finito in manette. Si tratta di un 41enne, residente a Guastalla, che ora dovrà rispondere di tentata estorsione, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.
 
Durante l’aggressione l’uomo ha minacciato l’ex con richieste di danaro come peraltro aveva fatto il pomeriggio precedente presso il negozio dove lavora la donna, la quale per timore aveva consegnato le piccole somme di denaro richieste. 
 
I carabinieri arrivati nel condominio dove il comportamento dell’uomo era stato segnalato al 112 dalla mamma della vittima, a fatica, dopo aver subito anche offese, minacce e una forte resistenza attiva, ha bloccato l'esagitato conducendolo in caserma. 
 
Tutto è accaduto questa notte poco dopo la mezzanotte, quando un equipaggio del nucleo radiomobile della compagnia di Guastalla, su input dell’operatore del 112 allertato dalla mamma della vittima, è intervenuto presso il condominio dove vive lo stesso 41enne, nel medesimo pianerottolo delle richiedenti.
 
L’uomo non aveva accettato la fine della relazione con l'ex ragazza e si era presentato in stato di escandescenza, urlando e inveendo contro la donna, chiedendo soldi per poi, anche dall'interno della sua casa confinante con quella della vittima, battere i pugni a un muro divisorio e urlare minacce alla donna. 
 
La mamma della ragazza, preoccupata per quanto si stava verificando, ha allertato il 112 richiedendo l'intervento dei carabinieri. Ma l’uomo non si è calmato neppure all’arrivo dei militari dell’Arma ed è andato ulteriormente in escandescenza minacciando e offendendo gli operanti e  ponendo resistenza attiva ai controlli. 
Ha cercato anche di allontanarsi a bordo di una bicicletta per poi, raggiunto, gettare la bici in direzione dei carabinieri. Solo l'intervento in ausilio di altro equipaggio ha consentito ai militari di bloccarlo e condurlo in caserma dove, alla luce dei fatti, è stato arrestato.