Arriva il funambolo Loreni, attraverserà su un cavo tutta piazza Bentivoglio

L’appuntamento sabato sera dal Salone dei Giganti fino all’orologio della torre civica quando Castiglioni leggerà brani di Silvio D’Arzo

GUALTIERI. In occasione della sesta edizione di “Viaggio a Gualtieri” – rassegna culturale di spettacoli, concerti, proiezioni, aperture straordinarie, visite guidate, enogastronomia – si prepara un evento straordinario. Sabato 18 settembre alle 22 Andrea Loreni compirà una traversata su una cavo sopra Piazza Bentivoglio, dal Salone dei Giganti sino all’orologio della Torre Civica: 100 metri di cammino nell’aria, fino a 20 metri di altezza. Andata e ritorno a segnare una via dove nessuno avrebbe mai pensato ce ne potesse essere una.

Il funambolo, il suo bilanciere, il cavo di acciaio teso sull’abisso a creare un sottile suolo ad altezze vertiginose, sono il simbolo del comune cammino umano. Un azzardo straordinario. Un atto di bellezza pura ed estrema, capace di valorizzare la monumentale meraviglia di piazza Bentivoglio. Ad accompagnare l’impresa di Andrea Loreni, l’attore e regista Silvio Castiglioni leggerà brani tratti dal romanzo “All’insegna del Buon Corsiero” di Silvio D’Arzo, dedicato alla misteriosa figura di un funambolo nell’Emilia del ’700.


L’evento è offerto dal Comune di Gualtieri nel contesto “di Viaggio a Gualtieri 2021”, con la collaborazione organizzativa di Teatro Sociale di Gualtieri e del Festival Tutti Matti per Colorno.

Andrea Loreni, torinese classe 1975, è l’unico funambolo italiano specializzato in traversate a grandi altezze. Negli anni Novanta si laurea in Filosofia teoretica all’Università di Torino, inizia a praticare teatro di strada e ad approfondire le arti di strada alla Scuola FLIC della stessa città, per poi specializzarsi in tecniche di circo contemporaneo al Circus Space di Londra. Ha stabilito il record italiano di camminata su cavo (250 metri di lunghezza, a un’altezza di 90 metri da terra), tra i colli di Penna e Billi in Romagna. Tra le sue imprese più spettacolari: una traversata di 220 metri sul fiume Adda, una traversata con un’altezza massima di 160 metri tra i picchi di Rocca Sbarua (Torino), una traversata a 26° di inclinazione – da 0 a 30 metri – a Lodi. L’evento è a ingresso con offerta libera, prenotazione obbligatoria (al 329-135.6183 dalle 18 alle 20). In caso di maltempo lo spettacolo verrà posticipato a domenica 19 settembre alle ore 20.

© RIPRODUZIONE RISERVATA