Vanno a fare la spesa i ladri devastano la casa

Le chiavi dell’abitazione sparite dall’auto fuori dal market trovata con gomma tagliata. Allarme per una Seat sospetta

BIBBIANO. I padroni di casa escono per fare la spesa e i ladri fanno razzia di preziosi e orologi. La disavventura è successa martedì a una coppia di bibbianesi, derubati in pieno giorno. Lui ha 71 anni, lei 70. Marito e moglie sono usciti di casa per andare a fare la spesa all’iperocoop di Baragalla (Reggio). La coppia, una volta parcheggiata l’auto, ha lasciato le chiavi di casa nel vano portaoggetti della macchina ed è andata a fare la spesa.

Quando hanno finito e sono rientrati in macchina, dopo alcuni metri fatti con l’auto i due coniugi si sono accorti che lo pneumatico destro era tagliato. La coppia a quel punto ha chiesto l’aiuto del carro attrezzi. Solo un’ora dopo si sono accorti che le chiavi di casa erano sparite.


I coniugi sono tornati a casa con un taxi e hanno trovato il cancello e la porta di casa aperti. Dentro, tutte le camere erano a soqquadro.

«Era tutto buttato per aria – spiega l’uomo –. Mai vista una cosa del genere: scene da film. Si vede che erano alla ricerca di qualcosa. Ci è voluto un bel po’ per capire che erano spariti alcuni gioielli in oro di mia moglie e due miei orologi».

Tutto è successo verso le 15 in via Borghi a Bibbiano, ma nessuno ha visto nulla.

«Un brutta e sgradita sorpresa – prosegue il racconto – soprattutto perché nessuno si è accorto di nulla».

La modalità dell’accaduto lascia pensare che i ladri abbiano seguito la coppia da Bibbiano fino alle porte di Reggio per sottrarre le chiavi di casa dalla macchina e, per far perdere ulteriore tempo agli ignari proprietari, abbiano tagliato lo pneumatico.

Mesi fa alla coppia era stato rubato dalla macchina il borsello con 300 euro e i documenti. Allora i due non sporsero denuncia. Invece, per il furto in casa si sono recati, il giorno dopo, alla caserma dei carabinieri.

Intanto in paese cresce l’allarme per i furti in abitazione e si moltiplicano le segnalazioni di un’auto sospetta. L’altro ieri un cittadino è riuscito a filmare l’auto mettendo in guardia i cittadini: «Attenzione, ieri sera per Barco, in via Risorgimento, alle 23 un’auto grigia, forse una Seat Ibiza con due persone, si aggirava accanto ai giardini di alcune abitazioni. Erano vestiti di scuro con cappellino nero e guanti neri. State con gli occhi aperti, fate foto della targa se potete».

La stessa Seat è stata avvistata più volte anche a Bibbiano, intenta a girare a fari spenti lungo le vie residenziali.

I furti in abitazione avvenuti questa estate in Val d’Enza sono già diversi, avvenuti con le stesse modalità. I topi d’appartamento agiscono nelle ore del primo pomeriggio o serali e non mancano di studiare le abitudini delle vittime prescelte. Proprio come, probabilmente, è successo nel caso degli anziani coniugi di via Borghi. La coppia tutt’ora è sotto shock per l’accaduto. Il consiglio delle forze dell’ordine è sempre quello: segnalare movimenti di persone e veicoli che destano sospetti e, soprattutto, non lasciare mai le chiavi di casa e oggetti di valore in macchina o in altri posti visibili. Anche antifurti e telecamere possono essere utili.

Daniela Aliu

© RIPRODUZIONE RISERVATA