Pusher di 17 anni con le dosi nel pacchetto di sigarette, arrestato

E' stato trasferito nel centro di prima accoglienza di Bologna. Di lui si occuperà il tribunale dei Minori

RUBIERA. Occultava le dosi di droga già confezionate all’interno di un pacchetto di sigarette mentre nella sua camera da letto, in appositi contenitori di plastica, aveva una settantina di grammi di sostanza da taglio. Il pusher di turno questa volta è uno studente 17enne, residente in provincia di Reggio, condotto ora in al centro di prima accoglienza di Bologna. Del suo caso si occuperà il tribunale dei Minori. Al suo arresto hanno provveduto i carabinieri della stazione di Rubiera.
 
Al giovane i militari hanno sequestrato le 16 dosi di cocaina per un peso complessivo di quasi 6 grammi e la sostanza da taglio. L’arresto è avvenuto ieri pomeriggio quando una pattuglia dei carabinieri di Rubiera all’altezza del capolinea degli autobus hanno proceduto al controllo del 17enne fermato in sella a una bicicletta. 
 
Terminate le procedure di identificazione del 17enne, peraltro noto per precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, i militari hanno proceduto alla perquisizione trovando in disponibilità del minorenne 16 dosi di cocaina già confezionate e pronte alo spaccio che il giovane occultava all’interno di un pacchetto di sigarette riposto nella tasca dei pantaloni. 
 
Il 17enne è stato quindi condotto in caserma e poi presso la sua abitazione dove, alla presenza della madre, informata di quanto accertato, i militari davano corso a una perquisizione domiciliare rinvenendo nella cameretta del 17enne alcuni contenitori di plastica risultati contenere nel complesso una settantina di grammi di sostanza da taglio. 
 
Il minore è stato quindi arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.