È morto a 65 anni Enzo Ascari, maestro di Judo

Enzo Ascari

Castellarano, il ricordo dello Zen Club: " Grazie per le risate, per la tua pazienza infinita e grazie perché ci hai insegnato a non mollare mai"

CASTELLARANO. Se ne è andato un maestro di Judo e un maestro di vita. Enzo Ascari, 65 anni, era molto conosciuto a Castellarano e nel comprensorio delle ceramiche per la sua passione per le arti marziali, in particolare il Judo: era uno dei responsabili dell’associazione sportiva locale Zen Club, associazione impegnata nella diffusione del Judo, soprattutto tra i giovani, e della sua filosofia basata sull’armonia e sul rispetto. Oltre ad avere insegnato a decine di generazioni di ragazzi, era un maestro cintura nera e aveva superato molti livelli in questa disciplina e aveva conosciuto di persona maestri orientali, per questo era molto attivo nella diffusione di questo sport.

Molto toccante il pensiero degli amici dello Zen Club diffuso su Facebook: «Grazie Scaio (era conosciuto con questo soprannome, ndr) – hanno scritto – per le risate, per la tua pazienza infinita e grazie perché ci hai insegnato a non mollare mai. Nemmeno tu ti sei arreso, combattendo fino alla fine contro il più forte tra tutti gli avversari. Sei stato per noi un grande amico e un grande maestro dal cuore ancora più grande. Non dimenticheremo mai il tuo esempio». I funerali di Ascari si sono svolti nei giorni scorsi alla presenza di tanti amici e parenti, nel Santuario della Madonna di Campiano. Enzo ha lasciato la moglie Manuela e la figlia Natasha insieme al cognato Mauro, le cognate Annamaria e Agnese e ai nipoti Cecilia, Chiara, Nadia e Giorgio.


Per l’associazionismo e il mondo sportivo di Castellarano si è trattato di una grave perdita soprattutto perché “Scaio” era in grado di riuscire a coinvolgere e far amare lo sport ai ragazzi che lo seguivano e lo rispettavano.