Auto distrutta dalle fiamme, c'è l'ombra del dolo

Distrutto un Suv di proprietà di un imprenditore edile. Indagini in corso da parte dei carabinieri 

REGGIOLO. Un’altra auto distrutta dalle fiamme. Ma questa volta c’è l’ombra del dolo, anche se per ora gli inquirenti non si sbilanciano.
 
L’allarme al 112 è scattato poco prima delle 23.30 di ieri, 1 settembre 2021. Qualche minuto dopo intervenivano i carabinieri della stazione di Reggiolo, su input dell’operatore in servizio al 112 allertato dalla sala operativa dei vigili del fuoco. 
 
A bruciare, in località Villanova, era una Nissan X Drive di proprietà di un 45enne, imprenditore edile di origine campano. Sul posto, per domare l’incendio è intervenuta una squadra dei vigili del fuoco del comando di Guastalla.
L’auto è rimasta completamente distrutta. I danni causati dall’incendio sono in corso di esatta valutazione. Sulla vicenda i carabinieri di Reggiolo hanno avviato le indagini, coordinate dalla Procura reggiana, finalizzate ad accertare con chiarezza i fatti.