Fuga d'amore a 17 anni, la coppietta si rifugia dalla nonna di lei nel napoletano

Bassa Reggiana, la ragazzina era ospite di una Centro di accoglienza per minori ed è riuscita a fuggire con l'aiuto del fidanzatino. Due giorni di angoscia per i parenti e di ricerche per i carabinieri

BASSA REGGIANA. Lieto fine nella “fuga d’amore” di una 17enne residente in un comune della Bassa Reggiana. La ragazzina si è allontanta da una struttura di accoglienza per minori dove era ospite, grazie all'aiuto del fidanzatino, anche lui di 17 anni. Una fuga che ha creato non poca apprensione nei parenti di entrambi i giovani. Sono stati così rintracciati sani e salvi dai carabinieri della Stazione di Fabbrico che si sono avvalsi anche dell’ausilio dei mezzi tecnici attivati dalla centrale operativa della Compagnia carabinieri di Guastalla e che hanno permesso di rintracciare i due presso l’appartamento di una parente della 17enne nel napoletano.

Le attività di ricerca sono durate quasi 48 ore e sono scattate subito dopo l’allarme dato dai responsabili del Centro di accoglienza. Sono stati i carabinieri del napoletano, provincia nella quale vive la nonna della giovane fuggiasca, a rintracciare la coppia presso l’abitazione della parente, dopo la segnalazione ricevuta dai colleghi di Fabbrico. I militari sono risaliti all'utenza telefonica utilizzata dal fidanzato della ragazza (il cellulare della giovane risultava invece spento) , e grazie alle indagini tecniche di tracciamento effettuate hanno individuato il comune nel quale il cellulare risultava attivo. Le indagini sono passate quindi ai carabinieri del posto che, grazie al coordinamento con i colleghi emiliani, hanno bel presto rintracciato la coppia. La ragazza e il ragazzo erano entrambi in buona salute. Grande il sollievo dei genitori dei ragazzi subito informati e tranquillizzati dai carabinieri circa il ritrovamento.