Morta una donna di 97 anni Altri 67 i nuovi contagiati

L’anziana era residente a Rio Saliceto ed è la vittima numero 1.311 registrata in provincia di Reggio Emilia dall’inizio della pandemia

reggio emilia. Un decesso, ricoverati in crescita e contagi in aumento. È un bollettino Covid tutt’altro che buono quello di ieri in provincia di Reggio Emilia.

A perdere la vita a causa del virus una donna di 97 anni residente a Rio Saliceto: si tratta della diciannovesima vittima registrata in quel Comune e la numero 1.311 nel Reggiano dall’inizio della pandemia.


Sono invece 67 i nuovi casi di positività al Covid, 42 riconducibili a focolai già noti e 25 classificati come sporadici. Tre di questi sono stati ricoverati in terapia non intensiva, mentre gli altri 64 sono in isolamento domiciliare: salgono quindi a 1.052 i reggiani attualmente confinati in casa perché positivi.

Tre invece i decessi – compresa l’anziana di Rio – e 576 i positivi in più rispetto a mercoledì registrati in Emilia-Romagna su un totale di 21.821 tamponi eseguiti. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è quindi del 2,6 con un’età media di 36,6 anni. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 13.658 (271 in più). Fra questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 13.235 (263 in più), il 96,9 per cento.

I pazienti emiliano-romagnoli ricoverati in terapia intensiva sono invece 47 (stabili rispetto al giorno precedente) e 376 quelli negli altri reparti Covid (otto in più). La situazione dei contagi nelle province vede Rimini in testa con 97 nuovi casi. Quindi Bologna e Modena (entrambe con 95 casi), poi Reggio. Seguono Ravenna (48), Parma (46), Ferrara (44), Forlì (28), Imola (23) e Cesena (22), quindi Piacenza (11).

© RIPRODUZIONE RISERVATA